Forum

Comitato

Rispondi
Oggetto Autore Data
MEMORIA 8 ottobre 2001 giancarlo gallotti 20/12/2020
Ricordo perfettamente il disastro di Linate del 8 ottobre 2001 avvenuta un mese dopo altra tragedia del 11 settembre 2001. Quella mattina verso le 8:45 come quasi tutte le mattine ero a Milano e mi stavo recando in ufficio in zona Città Studi e la notizia della sciagura aerea stava già circolando in città perché c´era un via vai insolito di mezzi dei VVFF e di ambulanze che si dirigevano a sirene spiegate in direzione dell´aeroporto Forlanini avvolto dalla nebbia. Chi mi conosce, sa che sono da sempre un grande appassionato di aviazione civile e ancora oggi che non sono più un ragazzo, mi affascina osservare da vicino gli aeromobili in fase di atterraggio ovvero che rullano e poi decollano da Linate. Detto questo, trovo che la tragedia di Linate come tutti gli incidenti aerei sia frutto di una molteplicità di cause che hanno concorso nel determinare l´evento che ha sconvolto l´esistenza di 118 famiglie. Purtroppo ancora oggi devo constatare che il ripetersi di tragedie (ne cito due, Costa Concordia e Ponte Morandi) hanno tutte un denominatore comune: mancata osservanza dei protocolli, carenza nelle infrastrutture, scarsa professionalità o quanto meno inadeguatezza degli addetti ai lavori, irresponsabilità dei preposti alla sicurezza, gravi inadempienze dei gestori degli aeroporti (SEA) degli Enti preposti alla sicurezza del volo (ENAC - ENAV) in buona sostanza, del Ministero dei Trasporti e dello Stato italiano. Le sentenze di condanna dei responsabili (peraltro ridimensionate dalla Cassazione) non soddisfano certamente i parenti delle 118 vittime che ovviamente, non cercano vendetta ma giustizia. Unica nota positiva della tragedia di Linate sta nel fatto che oggi l´aeroporto Enrico Forlanini di Milano non assomiglia più ad un aeroporto da "Terzo Mondo". Grazie a 118 morti.

RISPOSTE

Autore Data
giancarlo gallotti 24/12/2020
Egregio Sig. Presidente, sono io che ringrazio lei e il Sig. Giuseppe Conte per aver risposto al mio messaggio. Tra poche ore sarà ancora una volta Natale e immagino che il ricordo di tutti i vostri cari che sono scomparsi quella mattina di ottobre del 2001 sia più vivo che mai anche se il tempo che passa non può in ogni caso far dimenticare una tragedia dai contorni a dir poco sconcertanti. Ho avuto la fortuna di poter girare il mondo per lavoro e per piacere personale e ovviamente ho volato su ogni genere di aeromobile dal Piper al Fokker dal Boeing 747 all´Airbus A380 e due volte anche sul Concorde e grazie alla tecnologia accompagnata al buon senso, sono "sopravvissuto" e ancora in buona salute. Apprezzo molto la vostra iniziativa "Per non dimenticare" 118 vittime della follia dell´uomo. Un abbraccio "virtuale" a tutti quanti e consentitemi di augurarvi un Buon Natale.
il Presidente 23/12/2020
Signor Gallotti buongiorno.
Voglio ringraziarLa a nome mio e di tutto il Comitato per le belle parole a ricordo dei nostri cari e dell´incidente di Linate.
Fa piacere vedere che a distanza di tanti anni è ancora vivo il ricordo.
E importante ricordare anche le cause che ci hanno portato via i nostri cari.
Che potevano essere ancora qui con noi.....
Grazie
Conte Giuseppe 22/12/2020
Egregio Sig. Giancarlo Gallotti,
sono il papa´ di una della piu´ giovani
vittime della strage di Linate, mio figlio
aveva solo 23 anni e stava viaggiando
per motivi di lavoro.
Sono pienamente d´accordo con Lei
circa il "denominatore comune" che ha
causato quella strage.
La ringrazio di tutto cuore per aver
fatto memoria e per aver espresso
il suo pensiero sulle pagine del nostro sito.

Un cordiale saluto.
Rispondi
Torna alla visualizzazione dei messaggi