Lascia un tuo pensiero
PETTINAROLI LORENZO
Età: 28
Professione: MANAGER ERMENEGILDO ZEGNA
Lascia Beatrice di 9 anni
Messaggi:

10/06/2021
""Non fare del male agli altri, perchè poi dovrai vivere con un delinquente dentro di te."
Hannah Arendt

Questo esercito di disonesti che ruota attorno a chi governa e non sa fare altro che trovarsi occasioni per riempirsi le tasche in modo ladresco ogni volta che accade un fatto, mi infastidisce molto.
La loro meta non è collaborare, sono i soldi.

Ho letto che un furbastro ha imbastito un certo business con i suoi compari, il Covid se l'è portato via. I soldi amano l'ironia!

Ho davanti agli occhi il nostro ponte sul Sesia, crollato lo scorso 3 ottobre. È stato promesso un percorso veloce da parte del Sindaco e del Presidente della Regione, ma si è materializzato molto poco.
Il ritardo sul percorso è vergognoso e il percorso stesso è strano.

Domenica 23 maggio, ennesimo esempio di avidità che provoca morte, a Stresa.
Lorenzo, mi sono ritrovata al nostro tragico 8 Ottobre: responsabilità verso gli utenti, nulla, e ottusità dei responsabili, enorme.

Ma in che mondo viviamo? Un povero mondo fasullo e assurdo di verbosità grottesche, ahimè, che giornalmente vengono prodotte nuove e fresche."
Mamma


01/05/2021
"LIMITI

E' provato che ognuno di noi vede e comprende in base ai propri limiti, ma sono certa che qualcuno bara vistosamente.
Con il covid, si sono materializzate colpe e pasticci da parte di personaggi che contano, che nessuno mai avrebbe potuto immaginare tanto superficiali.
Ho notato che a tutti i livelli, c'è gente che sogna un certo "titolo", pur non sapendo sostenere l'argomento e magari, calpestando il dolore del loro prossimo.
Lorenzo caro, è un difetto nazionale ma il peggio è che quando tali incompetenti si difendono, riescono a produrre il vuoto attorno a chi, secondo loro, sono da combattere.
Giornalmente i quotidiani raccontano di persone così leggere da volare come palloncini.
Ma lo sanno che prima o poi il palloncino si bucherà e torneranno a toccar terra con disonore?"
Mamma


01/04/2021
"Tempi liquidi

Frequentemente si parla dell'aver ragione e dell'aver torto.
Spesso partecipa anche il giudizio partigiano del nostro prossimo.
Poichè non si dovrebbero sommare la propria e altrui verità, si crea la "guerra delle verità".
A questo punto meglio sarebbe se si coinvolgesse il dubbio.
Non è categorico come la verità, ma lascia aperto a risposte adatte o può generare nuove circostanze.
Pur essendo inadeguata per certi insegnamenti, inviterei le menti destinate a decidere per il loro prossimo, a pensare che hanno il dono e la capacità della parola. Possono selezionare l'aver ragione dalle figuracce.
Le parole possono rendere l'umano migliore o peggiore, forse, a Lorenzo, avrebbero potuto cambiare il suo destino."
mamma


05/03/2021
"Pensieri.

La primavera è dietro l'angolo.
Febbraio l'ha stuzzicata:
un giorno soleggiato e due gorni grevi
con alberi fioriti di neve.

La realtà tra gli umani è drammatica.
Il covid non molla la presa
e i troppo riveriti pareri producono confusione.
I vaccini largamente insufficenti
non aiutano la situazione!

Lorenzo, tu sai cosa significa
essere un ostaggio del destino nazionale,
vanaglorioso, prepotente e lento.

Vittoria ed Eleonora, mi distraggono
"Nonna, facciamo un'altro giro,
siamo oramai a cento!"
"
Mamma


18/02/2021
"Sono un padre, un padre fortunato.
Ho incontrato casualmente qui le parole, i pensieri amorevoli e il dolore infinito di tua madre.
20 anni fa seppi della tragedia di Linate ma la vissi come un fatto di cronaca, una disgrazia lontana da me.
Mi dispiace aver compreso così tardi ma è stato dolce aver conosciuto il tuo bel sorriso aperto in questo luogo triste.
Ora il lutto di quel giorno scuote anche la mia vita.
Siete una bella famiglia. Un caro saluto alla tua mamma."
Pino


09/02/2021
"Arroganza ed indifferenza

Sono cresciuta in un mondo
rispettoso e bonario
credendo fosse il comune scenario.

Più avanti mi sono trovata
con modi di fare "montati".
Pensavo fossero momentanei,
non li ho considerati.

Ho incontrato esempi che ho impresso
nella mente: cultura,umiltà
e fermezza nell'agire con onestà.

Oggi, ad un palmo dal naso,
assisto a un potere arrogante
e confuso, purtroppo molto diffuso.

C'è assenza di educazione morale.
Fu così che Lorenzo, dal Milano Linate dall'ora,
con i suoi passi, non gli fu più permesso tornare."
Mamma


05/01/2021
""Sapere non è sufficiente. La volontà non basta, bisogna fare."-Goete-

Lorenzo e Paolo carissimi, vorrei augurare tante cose positive per questo nuovo anno.
Lo faccio sottovoce perchè, malgrado il vaccino, il Covid-19 è sempre una grossa difficoltà.
I miei auguri vanno soprattutto alla associazione del Disastro di Linate: sono vent'anni!
Auguro alle autorità coinvolte che si muovano come si conviene alla prossima commemorazione di questo grande lutto.
Non è un evento mondano, è il ricordo di 118 morti e un sopravvissuto con una vita difficile. Persone di tutto rispetto che non meritano disuguaglianze di comportamento da chi ha il potere di scelta.
Il cammino continua e so che non possiamo cambiare ciò che è nel destino.
Mi chiedo perchè tanta sofferenza e irresponsabilità sia prima che dopo gli accadimenti. "
Mamma


06/12/2020
"NATALE 2020

La tenera Festa del Santo Natale,
è alle porte con un insolito fracasso.
Il Coronavirus ha creato tensioni,
che vorrei mitigare con un dolce panettone.

Le bimbe sono in attesa del Santo dì
con presepe e decori e tanta speranza
e noi, rallentando, torniamo
al semplice ed alla fratellanza.

Caro Gesù Bambino, distruggi questo Virus
così barbaro e meschino.
Vorrei un futuro ricco di idee nuove
in caduta libera, come quando piove.

Lorenzo e Paolo siete accanto a noi
con il vostro affetto e incoraggiamento,
so che è così, lo sento.
Felice Natale!

Buon Natale, auguri cari
a famigliari e conoscenti,
con tanta simpatia a coloro
che ci hanno molto dato
con il loro ottimismo e allegria."
Mamma


05/11/2020
"Certo è struggente averti perso per mani di uomini irresponsabili nel svolgere il proprio lavoro di responsabilità e di sicurezza .
Ma voglia il Buon Dio glorificarti in cielo e gioire tra gli angeli.
Inoltre pregare per la tua cara mamma che in terra non dimentica mai la tua vita spezzata , dare Lei conforto ed esserLe accanto anche se non fisicamente, ma farLe sentire la tua presenza.
Un abbraccio sentito dal profondo del mio cuore.Ciao."
Maria Pia Bianco


03/11/2020
"

Ricordare

Con il Corona virus, il mondo ha perso la tranquillità. Si è risvegliata la paura della morte nel commercio, nella politicaC e tra gli umani.
Ora vivere è difficile, anche il progresso non sa ancora aiutarci.
Il ricordo di mio figlio Lorenzo tragicamente coinvolto nel disastro di Linate mi fa quotidianamente compagnia.
Ne parlo a distanza di un mese dalla celebrazione del diciannovesimo anniversario esprimendomi nel modo più educato possibile che so praticare.
Ho l’impressione che Milano prenda le distanze dall’incidente di Linate, 8 Ottobre 2001.
Fu una tragedia non provocata da idee politiche bislacche o bombe, accadde poiché l’aeroporto necessitava di manutenzioni vitali, ma i managers responsabili, furono “lenti” nel decidere cosa fare.
Capisco che tutto ciò non sia un merito per la grande Milano, ma penso che la coscienza possa raggiungere quei punti dove la logica non arriva.
Milano, dobbiamo dimenticare quei 118 morti e l’unico superstite la cui vita trascorre nella sofferenza?
Sig. Sindaco, ha scelto liberamente di servire Milano e qualche anno fa, si diceva che “l’esempio viene dall’alto”.
Alla commemorazione del trascorso 8 ottobre, è intervenuto quando tutto era compiuto.
Forse, dopo aver deposto la corona di fiori al monumento, avrà sussurrato parole di giustificazione, ma noi attorno a Lei non le abbiamo sentite.
Può essere che il mio modo di vedere gli avvenimenti sia falsato dal mio lutto, e se così fosse, Le chiedo scusa.
Ho perso un figlio di 28 anni, padre di una bambina e con tanti buoni progetti di vita. È tutto da buttare?
Ricordo maggior vicinanza da parte dei Sindaci che L’hanno preceduta.
Grazie per l’attenzione.
Giovanna Pettinaroli

"
Mamma


01/10/2020
"RICORDANDO MIO FIGLIO

Ma tu lo sai cosa vuol dire
non veder mai più tuo figlio?
Non udire più la sua voce,
la sua risata, il suo passo, il suo parlare?
Pensare che il suo volto,
le sue mani gentili, si disfano
sotto terra come fossero cose
di nessuna importanza?
Isola questo pensiero per un momento
e potrai un po' capire il mio sgomento.


8 ottobre 2001 - 8 ottobre 2020

- Le azioni umane non vanno derise, compiante o detestate: vanno comprese. - Baruch Spinoza"
Mamma


09/09/2020
"“Tempus fugit”

Ero inciampata nel tempo,
in quel mio tempo bonario,
ho perso giorni e poi settimane,
non ero al passo col calendario.

Cercavo fragole ed è tempo di pesche.
Cercavo asparagi ed è tempo di melanzane
e non erano mattane!

Ora i giorni della settimana
hanno il loro nome,
luce e buio finalmente
non scattano automaticamente.

In questo nostro Paese dove le “regole”
non son prese seriamente,
dove nulla è proibito veramente,
alla paura della sofferenza,
ci siam piegati con coerenza.

La strada è ancora lunga
e il dire degli scienziati,
si scontrano con burocrazia
e furbizie politiche.
Si perde tempo e il danno,
é maggiore del malanno.

Mi chiedo come sia che ancora oggi,
tra il dire e il fare,
ci sia sempre di mezzo quel BENEDETTO mare!

"
Mamma


04/08/2020
"PENSIERI

Nel trascorrere del tempo,
nulla cambia o si distrae
per ciò che accade nella storia.
Tutto va com'era stato deciso d'andare
per l'eterna Gloria.

Il disegno della vita si svolge e procede
ed ora son qui a pensarvi
con quel po' di Fede.

La conclusione è simile in tutte le storie.
Piano, piano un vuoto
colmo di ricordi, ti prende per mano,
muto e paziente,
ti acompagna al tuo incontro del Niente."
Mamma


10/07/2020
"10/07/20

Governare

Ho letto i modi e le bugie di coloro che
governano grandi città.
Le costruzioni e manutenzioni di importanti impianti, foraggiano quasi sempre
la disonestà.

C'è poi la corsa degli amatori di posizioni
di primo piano,
Ma arrivano solo ai "grandi" scelti tra i vicini
a portata di mano.

Per di più, prima o poi deluderanno,
capita sempre così,
grazie alle storie che nasceranno.

Spinoza, diceva che tutte le cose eccellenti,
sono tanto difficili quanto rare!

A parlar così, non mi piaccio.
Vittime non ce ne sono state così
(aihnoi), pensando a Lorenzo
ed alle nostre esperienze, mi taccio.

"
Mamma


04/06/2020
"GENOVA/MILANO

Genova riparte sotto un cumulo
di parole e di carte.
Sempre per colpa e non per caso
un altro ponte, è crollato.
Crollo senza lutti:
eravamo a casa tutti.

Milano, col corona virus,
è uscita dal suo grasso "io",
si è scoperta fragile,
ha assaggiato il limite
assegnatole da Dio.

Spero in un solerte occhio di riguardo
agli altri ponti malaticci
e poichè "ce ne ricorderemo"
non è di alcuna utilità,
e nessuno legge il futuro
auguro umiltà a chi decide per la comunità.

- Dedico col cuore questi pensieri a te Lorenzo e a Paolo, pensando ciò che fu la tragedia dell'8 Ottobre 2001 e la sua storia a tutt'oggi.
"
mamma


05/05/2020
"

Osservo

L'erba del giardino, è tutta nuova.
Di là, occhieggiano un mare di pratoline,
di qua, danzano eleganti due farfalle gialline.

Api laboriose si posano su un fiore,
subito sul prossimo.
Gran lavoro, ma pare un pacato gioco
mentre con il loro ronzio,
ringraziano Dio.

La magia si interrompe, ecco il gatto!
Punta un merlo che sotto le azalee,
zampetta distratto.

Affiora il mio solito pensiero:
c'è sempre un gatto nero
dagli occhi verde cicoria
che muta, e a volte per sempre,
una storia!

"
Mamma


19/04/2020
"Scrivo queste due righe su questa pagina, anche se in realtà avrei voluto scrivere ad ognuno di Voi.
Ho scelto questo spazio perchè Lorenzo aveva la mia età il giorno dell'incidente.
Ho letto un po' le Vostre storie, le famiglie che puntualmente Vi scrivono e vivono con Voi tutta la quotidianeità, visto che siete sempre presenti nella loro vita.
Premetto col dire che non sono nessuno, se non un frequente viaggiatore, che come avrete fatto Voi tante altre volte, prende l'aereo con un certa frequenza, e ogni volta che penso, rivedo quei momenti che non saprei come definire, riaffiorare nel profondo del mi cuore.
Figli, Mogli, genitori, amici, una triste lista di persone che invano hanno atteso il Vostro ritorno ma che tristemente si è concluso con quella corsa di decollo che rimarrà indelebile dentro tutti i nostri cuori, nei cuori di chi capisce cosa vuol dire essere genitore, figlio, amico....
Nulla potrà mai restituirVi ai Vostri cari, ma nessuno potrà mai dimenticarVi, in un mondo che cambia velocemente ma che purtroppo, a volte, fa davvero brutti scherzi.
Che il mio abbraccio possa raggiungere ognuno di Voi e le Vostre famiglie. "
SM


02/04/2020
"PENSIERI DEL MATTINO

Virus: veleno,
sinonimo di ciò che è sgradevole,
di umanità per nulla amichevole.

Corona: la conferma dei poteri,
sia sacri che profani,
spesso malamente usati dagli umani.

Ricordo "quel giorno":
disastro prevedibile,
stato di manutenzione impensabile.
Morire per altrui negligenza, è inammissibile!

Certi di quella corona
che si erano attribuita,
non pensavano che l'ultima mossa
è l'imponderabile della vita!


PENSIERI DELLA SERA

E' sera un'altra volta.
I notiziari spargono la tristezza della giornata.
C'è tanta sofferenza
che non può essere accettata!

La solitudine avvolge questo momento.
Ho troppo silenzio da consumare,
rincorro una Fede più profonda
che non so trovare.

Aspetto la luce di domani,
mentre a Lorenzo e a Paolo
racconto il mio disagio.
Tutto è deprimente,
anche senza contagio!"
Mamma


04/03/2020
"Primavera

La luce si risveglia,
il letargo invernale è sul finire.

Un ciuffo di primule
nell'angolo al riparo,
fiorisce colorato
con la puntualità di un impiegato.

Cerco le scarpe leggere:
le pozzanghere rispecchiano il cielo
non sono piu nere.

Mi manca la vostra presenza,
niente riempie la vostra assenza
e non c'è rimedio a questa "usanza"!"
Mamma


06/02/2020
"VORREI...

Vorrei che questo nostro
cronico menefreghismo,
sparisse con l'opportunismo.

Chi deve decidere, fosse competente,
non praticasse l'ambiguità,
portasse a termine
ciò per cui è incaricato e, tassativo, lo fa.

Lorenzo, la tua vita si è persa
per la mancanza di educazione morale
e tu Paolo, sei stato coraggioso,
la tua lettura del mondo, il tuo esserci dentro
mi è parso grandioso.

Non volevo parlarvi di tristezze,
ma leggo e ascolto notizie
che fan dimenticare
che Dio ha creato anche bellezze.

"
Mamma


08/01/2020
"NUOVO ANNO 2020

Spero che il nuovo anno sia gentile e mite,
con modeste preoccupazioni e piccole ferite.

Spero che tanti rischi ignorati,
siano presi in considerazione
dagli esperti incaricati.

Che gli incaricati svolgano
i loro impegni senza evadere
in conflitto d'interessi indegni.

Spero che l'avidità
non la faccia da padrone,
che la disonestà perda d'intensità.

Infine, che ognuno dia il meglio
di se stesso,pur senza imporre
la propria opinione
sui desideri del prossimo.
"
Mamma


04/12/2019
"NATALE 2019

Il Natale è ormai vicino:
Eleonora mi racconta di Gesù Bambino,
Margherita mi parla di Presepe e decori
e Vittoria ha un fantasioso problema
con le strenne e le renne.

Guardo i ritratti di Lorenzo e Paolo
- e Voi dove siete?
Arriva il Natale, lo sapete?-
La mia Fede è composta da mille domande
senza risposta.

Sussurro alle foto auguri di cuore,
e abbraccio le bimbe con tanto calore.
Beatrice sorride alla nonna agitata,
lei sa come sono, non è preoccupata!

A tutti felice Natale, un augurio lucente
come la cometa splendente.
Lieto Natale a chi ci ricorda con una gentile parola
disegnando sul viso un dolce sorriso.
"
Mamma


04/11/2019
"CRISANTEMI

Mi sono trovata in una distesa
di crisantemi:
colori delicati e colori intensi,
corolle essenziali simili a margherite,
altre, gonfie e tonde come puntaspilli.

Eravate accanto a me,
e il mio pensiero,
si è tramutato in un fiore!"
Mamma


09/10/2019
"8 Ottobre 2019

Ottobre con i suoi ricordi amari
cancellò Lorenzo in un modo
assurdo e violento.

Ottobre ricorda la nostra storia
con una cerimonia ogni volta dolorosa,
volutamente uguale, toccante e preziosa.

Ottobre ed il potere mal usato,
modificò dolorosamente la nostra vita.

Ottobre, un'emozione che non si consuma,
un'emozione mai finita."
Mamma


11/09/2019
"Ciao Lorenzo"
Un papa’


06/09/2019
"LE FORMICHE

Camminavo nel prato
e, involontariamente, ho calpestato
un grosso formicaio.

In un attimo i miei sandali sono stati
assaliti dalle residenti.
Del tutto impotente
non ho saputo sanare l'incidente.

Purtroppo la pietà a volte
non si accorda con la libertà.

Accanto alle ortensie,certe formiche
per metà rosse e l'altra metà nere,
correvano avanti e indietro
da quel rifugio loro congeniale.

L'ho schivato attentamente
considerandolo cosa essenziale.

...

Ho ricordato il tuo pensiero:
"L'agire deve sempre cercare
di diventar concreto e vero."


- A te, Paolo, che ti curasti delle formiche dell'8 Ottobre-


"
Mamma


02/08/2019
"LE CINCIE

Nel folto rampicante,
sopra la panca di sasso,
le cincie han preso casa
senza un filo di chiasso.

Al calar della sera,
si sente un pigolio melodioso
simile ad una preghiera
o all'augurio di un buon riposo.

Ascolto compiaciuta tanta dolcezza,
e penso a Voi immaginandovi
in un luogo dove c'è
solo salvezza."
Mamma


03/07/2019
"PAROLE IN DISORDINE

Milano, città cosmopolita!
La Milano del grande business,
dell'arte, del ristoro,
del rancore, dei quartieri mal vissuti.

Dei musei, dei pusher, della moda,
del degrado umano, della paccottiglia.

Milano dei teatri,
della Scala, del Duomo,
di Manzoni e Leonardo,
delle stragi e delle bombe.

Era quasi autunno,
Lorenzo, da Milano-Linate,
non è più tornato.
La parola chiave "radar"
e molto altro, aggiungo io.

Milano, dedicata a Sant'Ambrogio,
Milano olimpica,
città dei senzatetto,
generosa, umorale, maleducata,
come si vive in questi nostri poveri giorni.
"
Mamma


06/06/2019
"PENSANDOVI - 1

Il sapere è irraggiungibile
perciò il percorso di ricerca
non si conclude mai: è inarrivabile.

Accontentarsi di pezzi sparsi,
non è sempre accettabile,
ma, nutrire illusioni per confondere la verità,
non è consigliabile.

La politica del quotidiano è
cercare ciò che è giusto fare in quel momento.

Credo che la libertà di pensiero,
pure nelle differenze, vada accettata
dopo una meditazione priva di pregiudizi.

Il coraggio della verità di dire
le cose come stanno,
non vale solo con le relazioni che si hanno,
ma soprattutto con sè stessi.



PENSANDOVI - 2

Credo che il vissuto non si perda,
il pensiero, in presa diretta con la realtà,
prenda forma dalle precedenti situazioni.

Credo che il trascorso,
con ciò che sta germogliando,
sia un tutt'uno.

L'umiltà e l'onestà che impegnano la mente
nella definizione di un lavoro critico,
in qualsiasi direzione,
devono sempre essere presenti.

Tutto ciò serve a trovare i punti cardinali
di orientamento per le scelte decisive.

È inevitabile trovarsi impigliati nel pensare.
Da sempre cerco le parole che al meglio
sappiano dare voce al mio pensiero.


(Cui prodest?)"
Mamma


08/05/2019
"MOMENTI

Il lauro ceraso è fiorito
il suo profumo avvolge la sera.
Il prato è rinverdito
è tornata la luce lunga della primavera.

Un merlo, sul noce,
fischia melodioso;
un sol piatto sul tavolo:
il primo, nostalgia addolcita,
il dessert, un pensiero noioso.

Voglio orientare il mio pensiero verso una strada
un po' meno dissestata,
dove le emozioni non finiscono mai di procurarti informazioni."
Mamma


02/04/2019
"11/04/2019
-La saggezza si conquista attraversando la prova- (Eschilo)

I sogni si scontrano
contro il quotidiano,
crollano e si dimenticano,
raro incontrare un Samaritano!

Talvolta lasciano tracce.
Son tracce che resistono nel profondo
e agiscono modificando un'inezia nel mondo.

Come quando guardi le nuvole
e vedi ciò che immagini,
non considerò gli ostacoli nè le polemiche.

Con sicurezza mosse grandi passi
percorrendo pietraie e spostando enormi massi."
Mamma


09/03/2019
"- [...] la memoria educativa, lascia principi. (F. De Bortoli) -

Si erge sempre una separazione
tra noi e gli altri,
se non è ignoranza o incomprensione,
non è di nessuna preoccupazione.

Penso a Paolo che in quel momento,
in tanta distruzione,
non han prevalso nè il dolore nè l'accettazione.

Mi sconcerta il seguito dei fatti:
certa società non ha memorizzato la morale,
tutto è precipitato nel dimenticatoio
e nel vanesio banale."
Mamma


05/02/2019
"-Il tradimento non lo fa il nemico (ci sta) lo fa "Pietro", la persona su cui ho plasmato il mio io, il mio fare- M. Recalcati.

Sono invecchiata senza praticare
certi modi di fare.
Ho conosciuto quel dolore che non si consuma,
ma che sprezzante, si fa ricordare.

Ho collaborato a sbrogliare
una complicata matassa
che i "furbetti" criticano,
ma non ricordo una loro utile mossa.

Con la verità, cerco di professare l'umiltà
che la mia voce stridula
fa equivocare.

Mi chiedo:"Ma cos'è questa smania di essere
che non ti fa collaborare?".
"
Mamma


16/01/2019
"PENSIERI

La brina della notte
ha lucidato il tavolo di sasso.
Ora brilla ai raggi
di un sole invernale
per niente gradasso.

Il prato è scolorito
e impolverato.
Sotto gli alberi
un tappeto di foglie sfilacciato.

Il mitico lauro ceraso fa di tutto
per tirar su il morale:
è verde,lucido e imponente come un generale.

Mancano i vostri passi
e tutta sola,sotto un cielo grigio e musone,
mi vedo tale e quale a questa visione."
Mamma


08/12/2018
"NATALE 2018

Dicembre, col suo dolce
e intimo carico del Natale.

Dicembre e le sue Feste gioiose,
con Gesù Bambino e promesse gloriose.

Dicembre, con Voi nella mente
e nel cuore.

Il mio abbraccio a Beatrice e Margherita
e il loro dolce sguardo sulla vita.

Un bacio a Vittoria ed Eleonora
con i loro occhi colmi di stupore
per tanto fervore.

Un augurio caro e dorato
a chi ci è vicino con la loro amicizia discreta,
e a Voi, che vi dondolate su una cometa."
Mamma


11/11/2018
"PENSIERI

Se penso al mio tempo,
rivedo momenti aspri.
Non li ho cercati,
sono capitati.

Mi han cambiata nella mente e nel cuore.
Ho dato e ho tolto,
a tratti anche molto.

In fondo alla sofferenza
c'è la consolazione,
purtroppo a volte è solo illusione.

Siete stati tutt'uno con i miei passi,
forse che l'Eternità ci vorrà
simile a sassi?"
Mamma


01/10/2018
"8 OTTOBRE 2018

Ottobre, con i suoi ricordi amari:
cancellò Lorenzo
in un modo violento e assurdo.

Ottobre, con le sue Cerimonie:
volutamente uguali e toccanti,
ogni volta dolorose.

Ottobre, con i suoi tramonti rapidi
e il buio incalzante,
non può togliermi i sorrisi delle mie bimbe,
che illuminano il mio spazio.
"
Mamma


04/09/2018
"GENOVA, 14 AGOSTO 2018

È un fatto che non so definire:
ho letto che parlavano in molti di pericoli,
ma non ci si è affrettati ad agire.

Capita ciò che si era temuto, capita tutto!
Tante parole e commenti
ma non c'è soluzione per il lutto.

Conosco questi momenti:
da una direzione parole vuote e scaricabarile,
dall'altra, amarezza a non finire.

Com'è nella storia moderna,
i ponti e i radar si rifanno,
ma coloro che non sono più con noi,
lasciano vuoti che non si colmeranno.

I Funerali di Stato,
la passerella di chi conta,
poi, le vittime che devono essere dignitose e forti...
solo così si fronteggia l'errore umano ed il regno dei morti?"
Mamma


09/08/2018
"TEMPO E DESTINO

Il Tempo prende per mano il Destino,
camminano insieme fin dai tempi di Caino,
non si voltano mai, lascian tutto alle loro spalle.

Guardo il mare con grandi isole di roccia nera, corrosa
poi si gira loro attorno e scopro paesini bianchi
con fiori, verde e gente che si muove senza posa.

Cerco la matita e scrivo il mio pensiero
e se Voi lo poteste leggere,
non giudicatemi con un metro severo!
"
Mamma


03/07/2018
"FEDE

I lenti tramonti di giugno,
serate di luce prorompente,
il sole non vuole calare.

Le nuove gazze imparano a volare,
il prato si popola di conigli,
è l'ora del pasto serale.

Vorrei più Fede per immaginarVi,
vorrei essere come le gazze e i conigli:
non s'aspettano e non devono nulla al domani.

Li osservo e li conto:
sono cinque.
So che aumenterà la mia confusione
ma riprendo la mia pretenziosa lettura.
"
Mamma


01/06/2018
"IN VOLO PENSO...

La voce cupa e monotona dell'aereo:
il mio posto è il numero nove.
Fantastico sui tuoi ultimi passi
e mi commuovo.

Fu un grande trauma,
fatti che mi disgustarono.

Non voglio avere tutte le ragioni,
ma mi vien da credere
che non potesse esserci tanta vasta disattenzione.

Ecco ciò che penso:
quel giorno, tutto mi è parso
un gigantesco, tragico e doloroso "nonsenso"."
Mamma


02/05/2018
"IL CORSO DELLE STORIE

Si nasce, si vive, si muore.
Tornano nuove farfalle e fastidiose zanzare
e i fatti della vita si ripeton mescolati,
diluiti, confusi e spesso senza pudore.

Mi ritrovo a raccontarmi la realtà della mia esistenza,
poi mi obbligo a guardare al risultato
e credere nel prossimo che ho incontrato.

Penso a ciò che Ti capitò,
a ciò che si svolse,
a ciò che ora c'è.

Dopo tanto tragico evento,
è una parte di consolazione
aver costruito da impreparati
questo cambiamento!"
Mamma


04/04/2018
"LE ATTESE

Aspettando che faccia giorno,
aspettando il risultato del test,
aspettando il ritorno delle bimbe.

Intanto, nulla si ferma,
tutto scivola via.

Torna il buio,
torna il silenzio della notte,
tornano quelle emozioni difficili."
Mamma


12/03/2018
"PENSANDO LORENZO

Seguo su un Quotidiano
le variazioni che avvengono
nel trasporto aereo italiano.

Mai avrei detto
di rammentare il volto
di quel nome appena letto!

La mia fiducia su un aeroporto,
fu messa a dura prova
da impensabili ragioni.

Ora Lorenzo, lo trovo solo al Cimitero,
senza consolanti spiegazioni

"Non è di mia competenza"
Come allora,
lo si sente troppo spesso.

Si informa e si rispetta il prossimo,
giriamo tutti nello stesso cortile,
lo vuole il vivere di adesso!"
Mamma


05/02/2018
"NEBBIA

Una nebbia grigiastra e pesante,
avvolge prati e alberi, senza ragione.
Le camelie fiorite,
paiono uno sbaglio di stagione.

Il profitto, di qualsiasi stampo,
non è il mio fine
e, conclusa una storia,
non esistiamo per noi stessi,
ma per come veniamo pensati
dall'altrui memoria.

Mi manca la Vostra opinione,
non voglio un menzonierio messaggio onirico,
aumenterebbe la mia ansia
e mi creerebbe maggior tensione."
Mamma


03/02/2018
"Carissimo, so' che ogni giorno il pensiero della tua cara mamma giunge a te e se le sue lacrime di pianto potessero formare una scala ed i ricordi un sentiero, sono certa che salirebbe in Paradiso da te e ti riporterebbe a casa, trasfigurato e felice, avanzando sul cammino nuovo di luce e di vita, bevendo con ubriachezza ai piedi di Dio un nettare , del quale nessun si sazierà mai.
Con affetto un abbraccio.
"
Maria Pia Bianco


08/01/2018
"ETERNO E INFINITO

Ti ho cercato e ho trovato
la storia dell'Eternità:
ci sei, ma chissà come e dove.

Potrei proseguire all'infinito:
ci sei, ma chissà come e dove.

Ringrazio Dio che non mi ha fatto nascere
tra quell'umanità
venditrice di tappeti volanti.

Quelli che non temono il significato
di Eternità e Infinito
e sfidano il Suo volere."
Mamma


06/12/2017
"NATALE 2017

C'è un nuovo Natale in arrivo
ed ho tre bimbe in attesa vera
della magica Sera.

Per Margherita e Vittoria
son fiocchi dorati,
albero e Presepe luccicanti,
poesie tenere e melodici canti.

La piccola Eleonora,
incurante di tutto,
modifica gli addobbi
con un gusto un po' asciutto.

Sorride Beatrice e lascia fare,
con il Bimbo Gesù
è pur bello giocare!

Penso a Voi tra le stelle,
buon Natale!
Un abbraccio a tutte le persone care:
c'è un angiolino d'oro
che porta i nostri auguri
a tutti loro."
Mamma


06/11/2017
"NOTIZIE QUOTIDIANE

L'ennesimo scandalo,
l'ennesimo arresto,
che desolazione!

Se fosse successo "l'irrimediabile"
sarebbe stato letto
come una misera complicazione.

Quel "giorno complicato", lo ricordo bene:
l'attesa dolorosa
e poi la disperazione.

Se qualcuno avesse perso il sonno
per un momento,
io ho perso un figlio per il resto del mio tempo!"
Mamma


02/10/2017
"8 OTTOBRE 2017

Angosce e pensieri,
meno violenti di ieri.

Siete sempre presenti,
con gli stessi ricordi
di tanti momenti.

Tutto finisce e in tempi diversi,
e, a chi resta in coda,
rimangono i dubbi, le assenze
e sentono d'essersi persi."
Mamma


14/09/2017
"abito a pochi chilometri da Linate e quell'otto ottobre avevo solo 9 anni. Non vi ho conosciuto personalmente, ma questa notte mi mancate molto, tutti quanti. "
Emanuele


04/09/2017
"RICORDI

I ricordi sono emozioni,
sono sprechi, sono medicazioni.

A volte li butto,
a volte li lavo e li stiro,
li ripongo con cura
ma, prepotenti, si liberano
e li ritrovo in giro.

Tu sai come sia questa storia,
ci sei sempre,
e non è per la gloria.

I ricordi sono più fragili di un uovo,
bivaccano in ogni dove
e io ci inciampo anche se non mi muovo!"
Mamma


16/08/2017
"INCAPACITÁ

La Tua mancanza,
non l'ho mai pensata come offerta,
neppure come preghiera.

Continua ad essere una grande rinuncia
e come credente, non ho da andarne fiera!

La Sua volontà l'accetto.
Sono incapace di trasformarla in offerta,
l'ammetto!"
Mamma


03/07/2017
"03/07/2017

"LE NOSTRE STORIE"

Scrivo di un matrimonio
e di un battesimo fatti come
suggerì Dio di misericordia infinita.

Poi,la festa sul mitico prato,
quello della nostra Vita.

Così verde e agghindato,
pareva abbracciasse noi
e ciascun invitato.

Al calar della sera,son comparse le stelle.
Vi ho tutto il tempo pensato,
senza posa,
e Vi ho trovati nello sguardo della sposa.

Mi sono voltata verso il lauro ceraso,
così maestoso e saggio,
mi ha protetto da due lacrime
che la luna
rivelava col suo raggio."
Mamma


06/06/2017
"PENSANDOVI

A volte il mio tempo scorre stonato,
mi affretto per raggiungere i suoi passi,
o lo spingo per strade fate di sassi.

Il tempo non sa se è eterno o finito,
se corra o rallenti
e la nostra esistenza viene scossa da gelidi venti.

Vorrei provare il tempo delle mie bimbe,
pare colorato e armonioso.
A loro auguro che sia sempre intonato e generoso."
Mamma


02/05/2017
"TUTTO MUTA

Puntualmente arriva la notte,
con il suo silenzio e il suo rumore.

Dal cielo, come sempre, a quest'ora,
il boato monotono di un aereo diretto non so dove.

Tutto muta, anche la notte
ha incertezze e instabilità.

Mi adatto a ciò che succede,
a scapito della qualità.

Chissà se tutto ciò arricchisce
o restano solo poveri fatti?

Voi, nella Perfezione,
non giudicateci "poveri matti"!"
Mamma


05/04/2017
"

RIFLESSIONI QUARESIMALI

Limiti, benedetti limiti,
a volte li conosci e li accetti,
a volte non t'accorgi di loro
e ti fanno raffinati sgambetti.

Se soccombi, beffardi, l'ho detto,
ti ridicolizzano o peggio
polemizzano e ottengono il loro effetto.

A ragion veduta li rispetto,
m'è successo di non riconoscerli
e ho creato negatività, lo ammetto.

Mi rivolgo a Voi, se ancora ci ricordate,
pregate per me il Supremo:
mi torna difficile vedere il sereno!

"
Mamma


10/03/2017
"IL MARE E LA BAIA

La baia abbraccia un mare
colorato da Vittoria:
una riga blu, uno spazio azzurro, turchese
e verde tenero come una foglia.

Sarà un tocco di Dio
o un percorso bio?

Non è dato sapere,
riempiti l'animo di questo splendore,
non farti domande,
è un aspetto concreto dell'Amore!"
Mamma


08/02/2017
"LE BIMBE

Il sole riscalda i ciclamini stecchiti dal gelo,
le viole si sono rizzate sul loro stelo.

Eleonora sorride felice:
fa prove sonore con le corde vocali.
Tutto ricomincia, tutto è naturale.

Margherita seduta contorta, legge,
Vittoria disegna farfalle lunari
poi saggia mi dice: "Non commuoverti Nonna,
continua a raccontare!""
Mamma


17/01/2017
"A Lorenzo e Paolo

Devo dirvi che ho provato distacco
da ciò che ho attorno.
Non sono nulla di quello che ho imparato
e di quello che ho frequentato.

La mia solitudine mi ha fatto sentire
che la mia individualità è diversa,
ma chissà, penso che non sarei come sono
se negassi quel mio modo d'agire.

Non si può volere ciò che vorremmo.
Credo di essere libera -da e -per comporre fatti.
L'universo libero -da e -per, è volontà di Dio.
E allora, come concludo i miei
pensieri bislacchi?

Non penso che ciò che non capisco
sia sbagliato.
La cultura attuale spesso è superficiale
e maltrattata.
Smarrisce il senso che le fu assegnato.

Se così camminassero i giorni, perderei
le ragioni della vita e i suoi scopi:
le presenze di Lorenzo e Paolo
che ho con me, ben custodite."
Mamma


06/12/2016
"

NATALE 2016

Le case e le strade si ornano
di luci e addobbi dorati, arriva il Natale
con un elenco di desideri sognati.

Vorrei una matassa di filo forte
per poter cucire gli strappi e i buchi
di guerrafondai, prevaricatori e della loro corte.

Cosa porto quest'anno alla Capanna?
Odio, avidità e guerra?
No, non è così che deve andare!

Conosco tanti bimbi
e voglio insegnar loro ad amare.
La vita è un ricamo che abbellisce la terra!

Lieto Natale a chi porta buona volontà,
a chi sa ascoltare, a chi vive per la pace e l'amicizia,
a chi cambia opinione e desidera una coscienza natalizia.

Felice Natale a voi che ci avete lasciati,
siamo senza notizie,
ma vi facciamo soddisfatti e consolati!

"
Mamma


03/11/2016
"2 NOVEMBRE

Aprì un conflitto
dove l'odio non c'era.
C'era la voglia di "pulire"
e di fare luce vera.

Perdere in quel modo un figlio
non è solo destino.
È disperazione che rimane nel cuore
per il resto del cammino.

Forse avrebbe potuto anche fare di più,
ma quanti sgambetti e impedimenti
rallentarono il suo peregrinare su e giù.

Oggi Ti ricordo con Lorenzo e tanta nostalgia,
vi ho portato fiori freschi con affetto.

Sai, provo solo più indifferenza
per quegli irresponsabili di cui ho detto!"
Mamma


04/10/2016
"8 OTTOBRE 2016

"Dove eri?" al mio Dio
al mio simile "Tu cos'hai fatto?"
il Creato va custodito, non distrutto!

La rassegnazione e la mia Fede,
mi fanno buona compagnia.
L'emozione che rivivo, le porta un po' via.

Nel mio cammino, ho visto
capacità e lungimiranza,
debolezza e miopia, in abbondanza.

Vivo la vostra assenza con
imperfezioni e virtù: ne faccio un pasticcio.
Vi chiedo consiglio, ma inascoltata,
vorrei diventare un riccio!

Il tempo scorre inesorabilmente.
Alzo il mio sguardo alle nuvole lassù
e provo pensare a niente."
Mamma


14/09/2016
"Lorenzo,
seguo sempre le splendide poesie che tua madre ti manda.....ora che anche tuo padre non c'è piu'.
Voi due siete insieme lassu', dove tutto e meraviglioso...
E vorrei abbracciare tua madre, che incontro senza conoscerla ogni anno, e dirle quanto siamo noi egoisti a non rassegnarci al fatto che ci abbiate lasciato...
E quanto cononsco, non cosi bene, il suo dolore..
Ma siete tutti insieme lassu'!
E secondo me si deve stare un gran bene!!"
Antonella Fontana


07/09/2016
"FINE ESTATE

Scrosci violenti di pioggia,
mi dicono di un'estate sul finire.

I miei gerani paiono stanchi,
non vogliono rifiorire.

L'estate attesa come il mito vivente:
il risveglio di cultura, di viaggi,
di aggressione cafona di molta gente.

Penso alle estati quando c'eravamo tutti:
credevo ci fosse dovuto,
ora so, e conosco i lutti!"
Mamma


04/08/2016
"PENSIERI ISCHITANI

L'orizzonte fatto da un cielo
azzurro e concreto,
penetra in un mare nervoso
di un blu risplendente e segreto.

I nostri occhi persi in tali visioni,
i nostri pensieri rivolti
alle nostre convinzioni.

Si incrociano i nostri sguardi
avvolti da un sole cocente,
ognuno con l'animo colmo
di quel complicato presente."
Mamma


05/07/2016
"18 GIUGNO 2016

Se foste qui con me,
sorridereste ad Eleonora.

Ha un faccino tondo, è tranquilla e sognante,
sbadiglia come il nostro gatto,
e tutto il resto lo ignora!

Non so se ciò che ci accade voi lo sappiate,
so che vi penso e mi mancate.

Gioie cosí grandi, sono rare
e son da condividere con le persone amate!
"
Mamma


19/06/2016
"Non te l'hanno ancora detto ma sei diventato nonno! La tua Cavalletta ha dato alla luce Eleonora. Vedi di dirlo anche a tutti gli altri, soprattutto al bisnonno Paolo! Complimenti ad entrambi.
"
Ivana


06/06/2016
"PENSANDO...

Ricordi fatti di pensieri tristi,
teneri o bislacchi.

Ricordi fatti dai ritratti.

Ricordi in cui l'ambivalenza della volontà cooperativa,
e una colpevole necessità competitiva,
erano in continua collusione.

A volte, nei ricordi,
si intravede tanta ipocrisia.

A volte, è un "grazie" vero,
non di cortesia!"
Mamma


09/05/2016
"TEMPESTA

C'è una tempesta di vento:
ubriachi volano petali colorati,
pare un'invasione di farfalle impazzite.

Gli alberi costretti ad inchini assurdi,
è la prevaricazione di raffiche menefreghiste e incattivite.

Conosco questo momento,
senza preavviso, ti si rovescia addosso.
Pare sparita la misericordia!

Tutto mi sospinge nel nero di un profondo fosso.
Mi guardo attorno in questo buio,
in fondo, una luce fioca, ne colgo il segno.

I miei passi continuano,
sono un poco più lenti e pesanti
ma sempre con l'Impegno!"
Mamma


04/04/2016
"11 APRILE 2016

Il mio tempo attraversa colori accesi
poi, improvvisamente,
pallidi e privi di pesi.

"Senza maestri non si va da nessuna parte"
Me lo ripeto per aiutarmi
e per sorvolare sul mio prossimo
che sconvolge le carte.

Accetto ciò che non si può cambiare:
il dolore, è tale!
So che, arrivando dall'altra parte,
si tramuta in amarezza che vale.

Scappo per le mie strade d'erba, d'ombra,
di sospiri e di silenzio.
So che Dio mi aiuta,
grazie Paolo, grazie Lorenzo."
Mamma


02/03/2016
"LA STRADA

Non è ancora l'alba, gli usignoli sono impegnati nei loro canti mattutini.
Non una nota stonata, solo gorgheggi fini.

Ascolto la perfezione di Dio,
penso a voi, ed entro nella memoria.
No, la solitudine non è nella mia storia:

Nuova, nuova, arriva Eleonora,
ed i miei giorni sono sotto assedio di Beatrice, Margherita e Vittoria.

La mia strada si inoltra da quella parte,
la seguo e cucio il mio cammino
come le brave sarte."
Mamma


01/02/2016
"SERA D'INVERNO

Sere d'inverno buie,
come le ha create Dio.

La casa silenziosa,
nessun rumore nessun mormorio.

Mi fan compagnia
i vostri ritratti in cornice.

Dove siete, cosa fate, cosa pensate?
Silenzio...nessuno me lo dice!


MATTINO D'INVERNO

Una luna giunonica, nel cielo ancor nero,
controlla il mio fare mattutino.

La guardo ammirata,
poi torno ai soliti gesti di primo mattino.

Il cielo schiarisce:
levante compone i suoi rosa.

La luna cala dietro gli alberi della collina,
i rami la ricamano con cura da sposa.

Tramonta veloce, in un guizzo:
mi ricorda mia madre e i suoi centrini tondi di pizzo."
Mamma


13/01/2016
"OCEANO

Guardo la scia di schiuma bianca
che la nave scrive sull'oceano borbottone.

La portafinestra spalancata,
entra un vento sibilante e chiacchierone.

Voglio pensare che siano le vostre parole:
tu, sempre punzecchiante, mi duole.

Lorenzo scherzoso e dolce
che ricorda la mamma d'allora e di adesso.

Cerco nella memoria e ricordo le vostre voci:
non avrei mai immaginato questi nostri discorsi muti, che succedono spesso.

Tutto mi è caotico, profondo!
Devo sforzarmi per dare un nuovo senso
al mio piccolo "spazio" di questo mondo."
Mamma


09/12/2015
"NATALE 2015

Pensavo al nostro Natale un po' in salita,
poi arrivano le bimbe e torna la vita.

Vorrei che in questo tempo,
tutte le nostre sedie fossero occupate.

Due di loro le coprirò con pacchi e buste infocchettate.

Buon Natale a Beatrice, Margherita e Vittoria.
Vorrei mi vedessero come la camera dei giochi
e, crescendo, un qualcosa in più.

A Silvia, Alessandro e Marta,
auguro di entrare i quei dipinti,
con un'affollata capanna di Umili, adoranti il Bimbo Gesù.

A Lorenzo e Paolo, con nostalgia,
auguri lievi e belli, mescolati a stelle.

A chi ci è vicino, un augurio colorato e lucente,
come le luminarie che rallegrano il Natale della gente."
Mamma


25/11/2015
"LA RECITA

Ho visto baroni che si impongono
nella carriera loro e di altri.

Ho visto dissolversi dittatori
subito odiati da ex sostenitori scaltri.

Ho visto colletti bianchi
più ladri di poveri affamati.

Ho visto religiosi per i quali
la croce è solo strumento per torturati.

La morte, inersorabile, ghermisce a sorpresa,
si chiudono sipari e sospetti.

Si riapre la scena, gli attori sono altri,
la trama non cambia, è sempre la stessa.

Impariamo a cambiare il dolore, trarne profitto,
TU, fa che si possa!

Neppure la mia gatta, creata scaltra e ladra,
riesce ad esser così fessa!"
Mamma


04/11/2015
"CORRUZIONE

È deprimente pensare
all'odierna corruzione in atto.

È una storia senza fine,
o è mancanza d'intelletto?

Anzichè servir l'impegno assunto,
cercano, avidi, soldi sporchi
e prevaricano con facilità.

Cosa sarà mai questo assurdo potere narcisistico
che fa perdere la dignità?

Detesto il modo, specie se provoca lutti,
tuttavia, non ho l'autorevolezza
per giudicare le umane "capacità".

Per me stessa cerco la Pace,
quella degli umili, non l'ipocrisia!

Dio solo sa se ne sono sempre capace!
La mitezza e la fiducia, malgrado tutto,
spesso fuggono via!"
Mamma


05/10/2015
"LA LUCE (8 Ottobre 2015)

Torna l'autunno con le sue giornate senza luce.

Il sole pare stanco e rende la sua traversata avara.

Il giardino confonde e illude con i suoi verdi.

Io, con i miei pensieri e i passi in spazi familiari e sordi.

Parlo a Voi come foste alle mie spalle...

Spuntano da dietro il nespolo le mie bimbe,
mi corrono incontro liete e leggere come farfalle."
Mamma


03/09/2015
"

COLORI

Il cielo del mattino, è simile al mio umore:
a levante, uno strato di nuvole grigie sfilacciate

Battagliero, il rosso dell'alba cerca di prevaricarle
non vuole soffocare là sotto.

A ponente, un azzurro pallido,
indispettito da tanta prepotenza, cerca di affacciarsi,
ma è troppo timido!

Un disco pallido d'alabastro, si fa spazio per un momento,
poi, incuranti, le nuvole si rinchiudono
ingoiando la povera luna.

Osservo lo spettacolo, penso ai giorni con voi
e decido cosa fare dei miei pensieri di oggi.

"
Mamma


05/08/2015
"SOL LEONE

Il sole a cottimo, passa nel nostro cielo
il prato è fatto di cento gialli,
pare un vecchio, consunto telo.

Penso a voi nella penombra delle persiane accostate.
Ricordo le vostre parole allegre,
a volte tristi ed accorate.

Non ci devono essere aspettative
di percorsi senza dossi,
l'Onnipotente è presente,
come il vestito che indossi.

Però l'Universo, il Creato sono da governare...
guai se smettessero di girare!
"
Mamma


02/07/2015
"TRAMONTO

Estate, il tramonto si impigrisce.

Il sole, con le sue luci di brace,
esita a calare dietro la collina.

Il buio estivo, luminoso e trasparente, irrompe.

La giornata è finita,
si spengono le sue storie.

Chi vorrebbe già il domani per quel suo bel sogno,
chi lo rifugge perchè deludente o doloroso.

Vorrei la magia della speranza,
la realtà è fatta di interpretazioni.

Colgo il mio reale migliore,
la più dolce storia:
Beatrice, Margherita e Vittoria."
Mamma


03/06/2015
"QUASI ESTATE

La notte ha più stelle
del manto di mago Merlino.

La luna risplende
come il falò sull'aia
che festeggia l'arrivo di un altro bambino.

Le foglie del lauro ceraso,
son fatte di lucente seta scura.

L'usignolo col suo melodico canto notturno,
calma l'insensibile natura.

E' una notte struggente!

E Voi dove siete? Nel buio e nel Niente?
...o nella Beatitudine del mio Dio onniscente?"
Mamma


04/05/2015
"MOSAICO

Osservavo un mosaico colorato:
qualche tessera manca,
è anzianotto e molto calpestato.

Penso al mosaico dei miei giorni.
Qua e là colori forti e importanti:
erano i giorni delle decisioni "pesanti".

Ci sono tenere sfumature che lo fan sembrar vivo:
erano i giorni in cui Lorenzo e poi Alessandro,
annunciavano il loro arrivo.

C'è un'interruzione drammatica, inaspettata
ad un fresco corso d'acqua.
Non sarà mai più completata!

Verso il fondo il mio mosaico si è fermato.
Lo so, non potrà più continuare.
L'Autore ha finito il suo tempo,
ed è dovuto andare."
Mamma


16/04/2015
" 11 Aprile 2015

Chiudo le persiane,
solito rito serale.

Il mio sguardo al cielo,
stelle ovunque:
il tempo per domani
fa ben sperare.

Il profumo del lauro ceraso
fiorito.

Un borbottio d'aereo,
va oltre il colle rinverdito.

Fino a ieri, una certezza in più.

Oggi, mi sono scoperta
un coraggio meno tosto:
è scivolato un po' più giù.

Congiungo le mani
con quel tipo di Credo mio.

Lorenzo, io accetto, so che ciò che accade
me lo manda Dio!"
Mamma


15/04/2015
"Ho conosciuto tuo papà per primo e poi tu condividendo assieme la formazione del nostro primo lavoro; è la prima volta in tutti questi anni che ti scrivo ma ti dico anche che ho letto molte volte le cose che ti hanno scritto in particolar modo tua mamma e tuo papà. Adesso che finalmente vi siete riuniti vi immagino entrambi assieme abbracciati dopo così lungo tempo...

Ciao Lorenzo!"
Andrea


13/04/2015
"Domani il tuo instancabile e appassionato papà terminerà il suo viaggio terreno e si fonderà nella luce eterna . Immagino un grande arcobaleno alla cui estremità ci sia tu ad aspettarlo con un bel sorriso e dopo l' incontro la ritrovata pace per un nuovo inizio, un nuovo cammino . Le vostre anime sapranno farsi riconoscere e farsi sentire , ci sono persone quaggiù che vi pensano intensamente e aspettano le vostre carezze. Buon viaggio Paolo, e un abbraccio a Giovanna . antonella

"
antonella


12/04/2015
"Caro Lorenzo,
Ieri sono sicura che tu e il tuo papa' vi siete stretti in un lungo ed interminabile abbraccio. Il suo cuore e il suo corpo hanno smesso di sentire tutto il dolore fisico e morale contro il quale il tuo papa' ha lottato da sempre dimostrato di essere un leone!
A noi resta il suo bellissimo ricordo e la sua opera da portare avanti. Dateci la forza per proseguire in modo eccellente come aveva saputo fare lui!

A me resta un grande vuoto ... in questi anni te lo avevo "rubato" un pochino, alla ricerca di quell' affetto paternoche tanto mi mancava.

Vi mando il mio abbraccio piu forte. Vi voglio bene. "
Francy


02/04/2015
"

PENSIERI

Pur insegnando a Lorenzo e Alessandro
l’onestà nei progetti,
a non temere di abbattere muri e muretti,
il destino, cinico e qualunquista
fece in modo che Lorenzo, a Linate,
si imbarcasse su un aereo finito fuori pista.

I problemi di Linate erano risaputi e visibili.
Persone menefreghiste o mal dotate,
chiusero gli occhi davanti a quelle aree degradate.

Fu così che con questo grande lutto, si aprì un varco.
Persone etiche, abbatterono muri e muretti
incuranti di ciò che si andò dicendo e di svariati sgambetti.

Il finale, non è una storia “e tutti vissero felici e contenti”,
ma è la pretesa del rispetto per la vita umana e lo voglio sottolineare.

L’ingordigia e il malaffare costantemente praticati,
non sono la ricetta per eccellere in un tal pantano sociale
e la mia, non è neppure una meditazione Pasquale!





"
Mamma


03/03/2015
"NON E’ DETTO

Non è detto che ciò che è dimostrabile sia logico
e ciò che è logico sia dimostrabile.

Non è detto che ciò che è buono sia utile
e ciò che e utile sia buono.

Non è detto che ciò che è necessario valga
e ciò che vale sia necessario.

La ragione si è dissolta?

Ho rivolto lo sguardo alle nuvole
chiedendoGli di aiutarmi nella mia confusione.

La riposta era nel libro aperto sul tavolo;
“Lui è Dio e Uomo, è in ciascuna situazione,
al di là delle nostre definizioni!”

Ho guardato le mie mani:
“Quanta assurdità umana ci siamo trovate a sfiorare!”

"
Mamma


02/02/2015
"INCUBO

Ho sognato di trovarmi nel mezzo di una petraia:
sassi grigi, neri e molta ghiaia.

Non sapevo da che parte andare per scappare velocemente

I miei passi paralizzati e le pietre, mi impedivano di muovermi agevolmente.

Mio appoggiai ad un grande masso per prender fiato.

Ondeggiò, poi rotolò con fragore lungo la china.

Guardai la sua larga impronta, vidi zampillare acqua cristallina.

Mi chinai perché volevo bere, ma spalancai gli occhi:
l’incubo era violato.

Dalla finestra filtrava la luce di un giorno appena nato.
Ho pensato a Te: dammi forza e coraggio in questo momento così affollato


"
Mamma


05/01/2015
"IL TEMPO

IL tempo non cosce né il perdono nè la pietà.

Io resto con l’emozione di quel momento
e la sua realtà.

Non voglio l’oblio, vorrei solo ammorbidire
certi pensieri.

Vorrei che alcuni particolari,
fossero lasciati a ieri.

Il tempo, incontrollabile, fugge,
mi sfiora, illude, e se ne va.

E’ un’insensibile cosa ai lavori forzati,
e lui, neppure lo sa !
"
Mamma


07/12/2014
"Natale 2014

Vorrei un Natale tranquillo,
senza realtà esagerate.

Vorrei un po’ di neve
per nascondere le cose stonate.

Vorrei augurare un bel Natale con un bacio,
a Beatrice, Margherita e Vittoria.

Buon Natale a Silvia, Marta e Alessandro,
con gli Angeli del presepe che cantano il Gloria.

A Lorenzo, un tenero pensiero
che si sciolga nella Luce del Vero

A Paolo, imperturbabile “scommettitore” di se stesso,
un grande e lieto buon Natale.

Infine, per le persone vicine e care,
vorrei una piccola Cometa sul loro davanzale.
"
Mamma


13/11/2014
"IL BEL PAESE ED IL BRUTTO TEMPO

Te ne sei accorto che il Bel Paese cade a pezzi,
sia fisici che morali?

Gli addetti ai lavori, come immaturi ragazzini,
si accapigliano e prendono tempo,
ma il tempo passa ed ecco accadere l’odioso evento.

E’ un vizio nazionale,
si sacrifica la lungimiranza alla “poltrona”.

C’era già questo stile all’aeroporto,
e tu……..sei morto!

"
Mamma


03/11/2014
"MILANO
(Il Convegno)

Milano ,nella notte, accompagna il mio sonno
con lo sferragliare del tram sulle rotaie nella via.

Il vento al nono piano, è un rosario:
cigolii, piccoli tonfi senza sosta, e così sia.

Lo spettacolo, lo fa il cielo terso e splendente.
C’è una stella lassù, proprio sulla punta del mio naso.
E’ grande, tremula e lucente.

Penso a Te. Ora che non hai più né tempo né peso,
goditi il Bene e il Bello che qui ti fu offeso

"
mamma


08/10/2014
"eccoci ad un altro anniversario, in tanti ti ricordano oggi , ti pregano, ti pensano . alessandro ti ha dedicato una bella e nostalgica canzone l'ho ascoltata con piacere ripensando alla ns infanzia scolastica.
Ti saluto,arrivederci ! anto"
antonella


08/10/2014
"vi mandiamo l'energia della luce dell'aura divina"
nicolini


01/10/2014
"
LORENZO

Lo ricordo bambino, sempre in movimento.
Un chiacchierone che materializzava le sue idee in un momento.

Il tempo passò in un soffio.
Un lavoro con tanti spostamenti.

L’aereo pareva risolvere tutti i problemi urgenti.

Con un aereo finì la sua storia terrena.
Non so bene dove sia adesso!

Beatrice, lo ricorda nel sorriso,
nel suo modo di fare, molto spesso .

Ringrazio Dio per quanto continuo ad avere in questo tempo,
ma, egoisticamente, il mio grazie è duro e lento.
"
mamma


05/09/2014
"FUTURO

Domani, è il futuro in cui accade di tutto.
Mi ha portato gioie preoccupazioni e il Lutto.

Domani, è un muro invalicabile e nasconde la realtà.
Tutto ciò che so, è di ieri, di oggi,
domani chissà…..

Pongo tutto nelle Sua mani: i miei sbagli
e le mie curiosità senza risposte.

Le profezie che nel reale son solo speranze,
non le confesso, le tengo ben nascoste!
"
Mamma


03/08/2014
"CIO’ CHE NON CAPISCO

Un uomo è veramente tale
se sa discernere fra il bene e il male.

Io ti scrivo per alleviare il peso
della tua assurda mancanza.

E per incapacità di capire
l’umana devianza.

Dove sono i valori predicati
e ostentati?

Le azioni politiche e il resto del potere,
li fanno essere dimenticati.

Cosa posso fare Lorenzo?

Conto talmente niente,
che si dissolve nel nulla tutto ciò che penso!
"
Mamma


02/07/2014
"" La vostra espressione sia sempre con grazia,
condita col sale” (Colossesi 4:6)

Ti offro il mio sgabello,
siediti a riposare.

Voglio che nel tuo sguardo torni la luce
che sa cos’hai da fare.

Non perderti in pensieri,
solo l’Altissimo sa perché tutto ciò accade.

C’è ancora molto da fare nel tuo cammino,
non puoi sfiorire come d’autunno un giardino.
"
Mamma a Papà


03/06/2014
"3 GIUGNO 2014

Una poiana, vola alta nel cielo disegnando cerchi,
poi cala prepotente nel bosco sulla collina.

Una mantide religiosa, altera e composta,
finisce di sbranare l’ormai inutile compagno.

Il gatto, con movenze di ballerino classico,
“danza” con una lucertola…..(svenuta?)

Sul marciapiede, sette formiche,
smembrano un povero grillo.

No, non è giornata!
Non è possibile che le ore si compongano di prevaricazioni!

Guardo altrove: una farfalla bianca si posa su una margherita.
Sbatte ritmicamente le sua alette…..

Sento le mie bimbe che mi domandano:
“Nonna, dici che sono uguali a quelle degli angioletti?

………………………………!!!

"
Mamma


13/05/2014
"IL FARE

Lorenzo mio, ti parlo per alleviare
il peso della tua assurda mancanza.

Le storie si dipanano come fili di lana:
tu tornasti al Padre,
per noi la disperazimne umana.

Non finì così.
Spiriti liberi, crearono un 'Associazione

Lavorano per la sicurezza aerea senza compenso alcuno,
con modestia, competenza e cognizione.

Si corre contromano a equilibri nazionali
beceri e miserevoli.

Ciò che fecero accadere a te ed ai tuoi compagni,
non ci ha lasciati muti o irresponsabili


"
Mamma


02/05/2014
"CIO' CHE VEDO

Sono certi di essere furbi,
in realtà infantili e limitati.

Più fannulloni dei gatti,
adorano essere intervistati.

“Sono sereno” è il mantra
di quando vengono scoperti e indagati.

Io risento te Lorenzo,
e ciò che si diceva su simili argomenti.

Ricordi Alessandro? Neo laureato,
sognava un mondo etico,
un mondo non incontrato.

Tornano puntuali le primavere
con tutto il loro bello,
ma il mondo va storto!

Chissà, forse sono io così miope
d’ avere torto!



"
Mamma


22/04/2014
"Non posso dimenticare il tuo meraviglioso sorriso ed i tuoi giovani occhi.... li vedo nel sorriso e negli occhi della tua mamma, ogni volta che l'incontro."
Rosalba


02/04/2014
"RIME

Rime farlocche, rime di oggi, rime di ieri,
tolgono un po' di peso ai miei pensieri.

Tu dove sei? Nel nulla?
Spero con Dio e i Santi veri

Sono scesa fin in fondo al mio cuore,
non ho trovato sorprese amare contro il Creatore.

C'è la tua inimmaginabile assenza.
Ho posto a diga le bimbe. Loro modificano un dolore di tanta irruenza!
"
Mamma


05/03/2014
"UN PASSO ALLA VOLTA......

Una sottile riga di sole,
incendia l'oliera.

Una farfalla gialla dondola sulle viole
appese alla ringhiera.

Foglie autunnali,
in una grande scatola verde.

Sono emozioni e ricordi
che la mia mente non perde.

Torna sulle viole la farfalla gialla....

-Vieni nonna,
giochiamo a palla!-"
Mamma


01/02/2014
"

CHI E’ CHI
Smarriti nei propri poteri,
non conoscono ciò che fanno.

Prigionieri della mondanità, quasi oziosi,
concludono azioni che completamente non sanno.

Emergere, non importa come,
è la loro urgenza, il loro percorso.

Non s’interrogano su cosa potrebbero produrre e,
se accade, neppure provano rimorso.

"
Mamma


05/01/2014
"IL SERENO

Nevica. Lenti e dondolanti cadono i fiocchi dal cielo.
Si posano sui rami spogli e sui sempreverdi ingioiellandoli di gelo.

Nel lauro, nascosta, una gazza con il suo verso sgraziato,
osserva l’insolito brillare del creato.

Tornerà il sereno e sarà tutto cancellato!

Io avevo il sereno ed un percorso pensato,
si alzò la nebbia e fu un tragico boato.
"
Mamma


03/12/2013
"

Santo Natale 2013

Anche quest’anno racconto alle mie bimbe, la divina storia del Natale.
Fu un fatto grande e regale che capitò tra la confusione generale.

Mentre una cometa giocava con una stellina,
ricevette l’ordine di andare in Palestina

Vi trovò tanto trambusto per un censimento voluto dai governanti di quel tempo.

Una mamma che sentì giunto il tempo di partorire il figlio,
non trovò albergo libero o un decente giaciglio.

Si fermò in una stalla con il bue e l’asinello.
Qui venne al mondo un Bimbo tanto bello.

La cometa, commossa, si fermò su quel tetto di paglia un po’ malandato
e vide arrivare buona gente da ogni dove a festeggiare quel Neonato.


Persino tre Re con doni rari e cammelli, si inchinarono alla vista di fatti tanto umili e belli.

Fu così che da più di duemila anni, ricordiamo quanto accadde là
augurandoci pace e buona volontà

Buon Natale ai miei famigliari ed agli amici cari.
A Lorenzo che non so dove sia, un pensiero tenero ed affettuoso
nel ricordo della sua giocosa simpatia.

"
Mamma


28/11/2013
"IL PERDONO

In quello scenario di pura violenza,
incominciò il nostro pensiero.
Miti ed etici, parlammo del nostro dolore vero.

Furono considerate parole sommerse,
non meritavano attenzione.
La causa e il risultato dell’impegno,
li costrinsero alla rilettura delle situazioni.

Un lungo tempo per il ripensamento
E un certo dire si tradusse in detto, dialogo e responsabilità.
Un faccia a faccia di coinvolti,
e il pensiero di ciò che ciascuno deve all’Umanità.

Un po’ di pace nel mio io: voglio credere nel sensato, nello spirituale e nell’umiltà che vivono e vivranno sempre nella conoscenza
più di quanto non fosse dodici anni fa.

"
Mamma


04/11/2013
"PENSIERI AMARI

Ebbene si, Lorenzo caro,
ormai le ombre frequentano
le grandi autorità
Non c’è più nulla di coerente,
di etico, solo malvagità.

Tutto pare corrotto.
Le grandi famiglie e la finanza ingorda,
si danno e si prendono.

Più giù i pagatori di tasse,
se insorgono, peggio per loro,
i poteri non li comprendono!

Guardo la tua foto, sorridi e sei sereno,
ancora ignoravamo la trappola
tesa su quel terreno!

……e tutti gli addetti sapevano,…..
ma i loro inciuci prima, e poi…..
ancora non decidevano!


"
Mamma


05/10/2013
"

STORIELLA CON LORENZO

La tenera mammola, osserva il papavero sempre più rosso.
“cosa hai combinato?
Ti danno tutti addosso!

Immediato il girasole:
“deve imparare a seguire la luce
e non curiosare oltre il dosso!”

Io sono una piccola mammola, sconosciuta anche dal tempo,
ma vi dico che a voi due capiterà la grandinata che vi farà perdere l’orientamento!”

"
mamma


29/09/2013
"RICERCATRICE

Nel prato ci sono tante margherite.

Vittoria, guarda con stupore le erbe fiorite.

S’avvicina e, più lesta di un gatto, ne strappa un paio.

Le stritola tra le manine incuriosita,
poi mi mostra petali e stami appiccicati alle dita.

Io osservo il suo sorriso e gli sguardi dubbiosi.

Capirai, capirai com’è il corso delle cose!
"
Nonna Giovanna


03/09/2013
"TEMPORALE

Feroci nuvole nere, mi hanno derubato del mio mite tramonto.

Grandine, lampi e tuoni, non mi hanno fatto nessuno sconto.

Perseverare nel concedere spazio a mediocri e buffoni,
si giunge ai nostri fatti e relative conclusioni.

Mi chiedo se ciò che ti è accaduto,
ne ha rinsavito almeno uno di quel ”mondo perduto”.

"
Mamma


02/08/2013
"

OTTIMISMO

 

Non so da che parte guardare:
l’ottimismo si è estinto, è morto !

Cerco invano i suoi semi,
forse si possono ancora coltivare in qualche orto.

Le giornate si trascinano con liti di politici in mala fede
e arresti di potenti

Quelli che contano spesso agiscono da delinquenti

Innanzi a costoro, gli “altri” con timore reverenziale….
e molto interesse personale!

Lorenzo, le regole van rispettate,
non son barbe o baffi posticci e brutti!

Va bene la Misericordia,
ma lasciami disprezzare questi quotidiani “lutti”

"
MAMMA


01/07/2013
"

NUVOLE

C’è un bel cielo azzurro e sulle colline, nubi bianche, obese,
di quelle che si vedono nei dipinti delle chiese.

Quasi, quasi di là metterei due angeloni musicanti,
di qua metterei tre cherubini festanti.

In mezzo la Madonna con il manto celeste ed il Bambino.
Poi, spunta Lorenzo, sorride e mi fa l’occhiolino.

"
Mamma


03/06/2013
"CONSIDERAZIONI

Cosa vuoi che ti dica,
la vita è una matassa di fili colorati.

Si spezzano senz'ordine nel tempo,
più o meno consumati.

Ciascuno è una storia, un tragico avvenimento.

Stampano nell'anima dolore, a volte accettazione, altro solo sgomento.

Solo la prevalicazione del potere non si interrompe, nè pensa di rinsavire.

Così, molti "nessuno" come noi,
si ritrovano a dover soffrire.

"
MAMMA


14/05/2013
"C'è sempre un angelo accanto alla tua mamma.... sei tu"
anonima


07/05/2013
"RITORNO

Il prato di casa ha cambiato aspetto:
pascolano merli e cince e si è vestito di verde.

Le pratoline in un gradevole disordine
occhieggiano tra le nuove erbe.

Finisce il letargo, ritona la vita!
Il tuo piccolo spazio di pace è rinverdito.
Tu mio sorridi come sempre, nulla è finito.
"
Mamma


02/05/2013
"

IMPERFEZIONI DEI TEMPI

Sognai che la povertà l'ignoranza erano finite con l'ingiustizia.

Attorno a me, solo soddisfazoni e letizia.

Parlavi ed eri compreso, nessuno prevaricava il prossimo.

Le domande e le risposte erano sincere,
non si alludeva o derideva per come le storie fossero.

Improvvisamente tutto si sciolse: vidi ovunque acqua immobile, opaca e scolorita.

Provai terrore, pensai a Te, ai Tuoi sogni, alla Tua speranza tradita.

La volontà di far bene esiste, ma resta una neonata con una vita breve.

Uscita da quegli spazi in cui nasce, trova cattive balie e la sua crescita è subito finita.

(Con affetto, agli organizzatori del seminario "Oltre il dovere" di Firenze, 22 Aprile 2013)

"
Mamma


08/04/2013
"PREGO

Prego perché certi dubbi spariscano dalla mia testa.

Prego perché dove tu sei sia un eterna “Festa”.

Prego che finisca questa tragica ingordigia del potente.

Prego perché le mie bimbe credano nella modestia, nell’onestà e nell’etica…semplicemente.

Prego perché l’Altissimo non le scelga per dolorose prove
nel corpo o nella mente.
"
Mamma


26/03/2013
"OCEANO 2013

La luce accecate del mezzogiorno
sull’oceano con i suoi liquidi blu cangianti.

Bagliori di frammenti di sole
e piccole onde spumeggianti.

La sua voce da celeberrimo basso così amica,
le memorie che tornano dagli appunti della vita.

Cerco le certezze che mi sono state tolte
da poveri saltimbanchi.

Vorrei le mie bimbe qui, ad osservare
i branchi di magici pesciolini volanti.
"
Mamma


01/03/2013
"VITTORIA

Ho tra le braccia un bambolotto dagli occhi azzurri
che trasmettono emozioni.
Vittoria è una piccola donna gentile,
curiosa delle situazioni.

Tre giorni fa si stupiva a vedere che il vento
piegava alberi e cespugli.
Oggi è meravigliata dal bianco della neve
che ha fiorito i rami spogli.

Poi c’è il gatto: uno strano coso divertente!

Ride beata Vittoria, e mostra quell’unico suo piccolo dente!

"
Mamma


01/03/2013
"RISPOSTE

Com’è che dal cielo cade neve?
Lo so, lo so che lo sai, ma perché la si crede lieve?

Come fa l’acqua essere buona se non ha gusto?
Lo so, lo so che lo sai, ma è un pensiero giusto?

Perché la supponenza di certe chiacchiere e il finto potere
sopprimono lo scorrere del tempo?
Lo so, lo so che lo sai, ma com’è che poi l’istinto
annulla l’etica del comportamento?

Perché la perdita di un figlio non ha consolazione?
Lo so, lo so che lo sai, ma tu, sei un freddo teorico
o un pauroso coniglio che si nasconde in una spiegazione?
"
Mamma


01/02/2013
"LA CARRIERA

Sai oggi cosa penso?
Se non sai almeno un po’ delinquere, non giungi a nessun censo

Fiumi di denaro entrano in tasche “strane”,
tutto è inquinato dallo scandalo,
la vergogna è che nessun intende trovarne il bandolo!

I dannati siamo noi, poveri cittadini,
sappiamo che per molto, molto meno, finiremmo in gattabuia
come poveri cretini.

Loro non hanno limiti morali,
si salvano a vicenda…, eventi normali!

Figlio mio, sapessi quanto penso al tuo destino!
E’ orribile che la tua vita sia stata decisa da un tale menefreghismo
così avido da farsi assassino!

Lorenzo, forse non ho abbastanza Fede,
ma è orribile ciò che oggi si vive e si vede!

"
Mamma


10/01/2013
"

VIAGGIARE
India, un altro mondo,
ho pigiato alcune certezze giù in fondo

India, grande Signora indolente,
perennemente di rosa imbellettata.

India, tanta storia, invasa e depredata,
mai veramente amata.

S’è fatto buio, mi dico “finalmente”!
Un buio opaco, denso, che mi separa dalla verità della gente.

Mi chiedo il perché di questi anacronistici usi:
sotto miserevoli tende, osservati dallo sguardo rassegnato di vacche sacre,
nascono bimbi già delusi.

-A Lorenzo, che nella sua breve vita è stato amato, istruito e considerato-

"
MAMMA


25/12/2012
"Ciao Lorenzo,
è stato molto bello averti con noi ieri sera.

Buon Natale
Grazia"
Grazia


08/12/2012
"AUGURI

A tutti un augurio bello e lieve come un velo
A Lorenzo un pensiero grande che sale oltre il Cielo

A Margherita un presepe perché conosce bene questa Storia.

Un albero scintillante e colorato per la piccola Vittoria.

Alla sbadata Beatrice una lavagnetta per far memoria.

Molto bene bimbe mie, sapete ora cosa faccio?
Mi vesto da Cometa e con la lunga coda vi stringo in un abbraccio!


"
Mamma


25/11/2012
"Ieri sera alla cena dei coscritti abbiamo ricordato il nostro compagno Lorenzo,
Comunque è sempre nei nostri ricordi.
Secondo me cara mamma di Lorenzo tuo figlio ti è vicino, noi non lo vediamo ma lui è presente
in mezzo a noi stai tranquilla e serena.
ciao un compagno di scuola di Lorenzo."
Matteo La Bua


11/11/2012
"A RE ARTU’ E I SUOI CAVALIERI

Lorenzo, non ti devo nessuna spiegazione,
conosci bene la situazione!

Il tuo papà e i suoi Esperti, sono invitati a tanti convegni
Loro sono sicuri, etici e…..”sereni”.

Dall’altra parte sono buone parole e complimenti.
Mi sorge un dubbio…..non vedo veri cambiamenti!

Nella vita , si deve usar l’oblio oltre a sapere recitare
La Casta ne è maestra e questo sa ben fare!

"
Mamma


01/11/2012
"PERCHE'

Sopprattutto dopo la tua storia,
siamo qui a combattere per l'esercizio della libertà, la giustizia e la memoria.

Pare sia sparita la giustizia: "sono sereno", "non ne sapevo nulla",
così l'indagato inizia in perfetta malafede.

Guardo dall'altra parte e vedo la restaurazione di decisioni conciliari che la società attuale non sente.

La mia sensibilità ne è distante, non ne comprende le ragioni, e non si pente!

Ma dove vivo io?

Perchè le lotte di potere, vecchie di secoli, ancora non trovano la strada
veramente fedele in Dio?"
Mamma


14/10/2012
"Ciao Lorenzo, non ci siamo mai conosciuti. Ma ho imparato a conoscerti attraverso la forza e l'amore dimostrati in questi anni da chi ti ha voluto un mondo di bene, e te ne vuole ancora, come tuo papà. Mi ha colpito l'enorme energia che lo ha spinto oltre il limite, a salire su una montagna pazzesca, alla ricerca della verità. Ma questa è una verità che non serve per sbandierare al mondo di aver avuto ragione, nè un risarcimento, tu in fondo non tornerai. Bensì quella che spinge ad oltrepassare il confine del mondo più giusto; quella che mette a nudo tutte le pochezze di cui sei stato vittima e fa in modo di riconsegnarci un sistema migliore. La grandezza del tuo e del vostro sacrificio sta anche in questo: aver cambiato le cose, in meglio. Un abbraccio forte."
Gilberto


11/10/2012
"11/10/2012

Lorenzo carissimo,
durante questo mese di ottobre tristissimo per tutti coloro che come me hanno avuto il privilegio di conoscerti, ti rivedo con la tua dolcissima espressione stampata sul viso,il tuo meraviglioso sorriso e gli atteggiamenti sempre gentili fin da bambino che esprimevano una grande bontà d’ animo.
Forse per questo l’ Onnipotente ti ha voluto cosi presto per Sé. Quando ero bambina i vecchi mi raccontavano che non bisogna soffrire troppo per le persone che non sono più con noi, perché ne avrebbero sofferto anche loro con noi.
Vivere serenamente la loro presenza- assenza.
È vero questo? E soprattutto è umanamente possibile?
Rispondi presto ai tuoi carissimi genitori, affinchè la grande sofferenza per la tua lontananza diventi malinconia lieve, come le foglie che, lievemente cadono ad ottobre nel tuo giardino.
Una preghiera dolce per te Lorenzo, che sei nella Luce e che possiedi tutte le risposte alle nostre domande.
La nonna Grazia della tua nipotina Vittoria.



Giovanna carissima,
ho finalmente letto tutti i tuoi pensieri sul blog( si chiama proprio cosi? Mah) che tu hai creato, ho sentito una grande tenerezza per te ed ho pianto tutte le mie lacrime. Polemica come io sono, li raccoglierei tutti in un volumetto da consegnare ai biechi individui che hanno avuto a che fare con le cause della strage.
Nessuno in terra può decidere il destino di 118 esseri umani,né tantomeno essere giustificata la stupidità, l’ incompetenza ed il lassismo di tali “funzionari” nonostante tutto a piede libero.
Sarebbe però volerli sopravalutare, perché questi “personaggi” non potrebbero mai arrivare a comprendere lo strazio di una madre che ha perso(a causa loro) un figlio.
Ricorda Giovanna la Madre per eccellenza, laVergine Addolorata, quella spada ha trapassato prima la Madre del Figlio, il dolore più grande lo ha provato Lei. Purtroppo noi siamo solamente povere creature del mondo e non abbiamo la Sua stessa forza.
Continua con la tua rassicurante saggezza, la nostra Vittoria, la nostra Margherita e la nostra Beatrice ne trarranno grande incoraggiamento.
La nostra Vittoria ha la boccuccia della nonna Giovanna, spero che quella bocca sappia esprimere i tuoi concetti e sappia far provare le emozioni che tu riesci a comunicare.
Ti voglio molto bene.
La tua amica Grazia
"
Grazia


02/10/2012
"LA DATA

Sui gerani non si posano più farfalle,
il sole si è accorciato e tramonta più a valle.

Il prato è cosparso di funghi: tanti piccoli ombrelli,
ma son fatti di veleno, ti ingannano con i loro aspetti così belli.

Ottobre riporta la tragica Data e l’autunno uggioso e solitario.

Chissà dove sei, se mi vedi, se mi ascolti quando ti parlo.

Io non trovo risposta, mi rivolgo a Dio e voglio sperarlo.

"
Mamma


02/10/2012
"L'ATTESA

Se si Sa aspettare,
qualcosa appare!

Appare una Margherita che fiorisce tutto l’anno,

una Vittoria che vince sempre senza affanno,

una Beatrice che può essere la loro finta zia,
(va alla Cattolica, ma non è così pia!)

Un nonno Paolo che fa baby sitting,
una nonna Giovanna che dovrebbe far zitt-ing!

"
Giovanna


04/09/2012
"

Una cavalletta verde,
mi osserva tra i fili d’erba,
un po’ curiosa un po’ superba

“Che colori buffi hanno questi ridicoli umani!
Come faranno a difendersi dai loro simili villani?”

“Amica mia, siamo molto peggio di voi insetti,
sappiamo manipola e la verità e i verdetti,
riusciamo sempre a farla franca, malgrado i sospetti!”

"
Mamma


10/08/2012
"

SAN LORENZO

San Lorenzo con la pioggia di stelle di fuoco,
"inonda quest'atomo opaco del Male".

Il ricordo va a te schiacciato da colpe e mancanze
da vanaglorie e da grette ignoranze.

"
MAMMA


03/08/2012
"IL TEMPO

Ciò che è chiamato tempo,
non ha sentimenti né memoria.

Da tre mesi danza intorno a me
ogni volta che vedo Vittoria.

Da quasi undici anni mi calpesta
quando penso alla tua Storia.

Il tempo è cieco e non sa pensare:
Beatrice, Margherita, Vittoria,
c’è l’altalena, continuiamo a giocare!


"
mamma


06/07/2012
"COLORI
Il nostro prato è fatto da tanti verdi sfumati.
I suoi cespugli e gli alberi sembrano persino più ordinati.

Nel tramonto, il solo si impiglia tra i rami,
sull’erba si disegnano complicati ricami.

Poi, il buio della notte nero, denso e opaco.
Dov’è il mio verde prato?
Torna allora pungente la domanda: “DOVE SEI ANDATO ?”

"
MAMMA


03/06/2012
"PENSIERI

L’erba del prato è rasata,
ci giocano i bambini.
I fiori più belli sono le loro urla,
le risate e i gridolini.

L’erba del prato è incolta,
non sono più bambini, sono andati via.
Di Lorenzo ho perso lo sguardo
e la sua mano nella mia.

L’erba del prato è rasata:
Francesco, Cecilia, Margherita e Vittoria……
Lo vedi Beatrice, continua la nostra storia!

"
Mamma


20/05/2012
"Lorenzo caro, con te vorrei parlare a Vittoria.

Vittoria mia dolcissima,

oggi ti racconto la nostra storia che è comune ad altri Italiani e contiene i momenti che si definiscono “solitudine di Stato”.
La solitudine, non è da intendersi come ”noia”, “non so come passare il tempo”, è la mera paura dell’essere soli quando tutto ti schiaccia o ti hanno appena schiacciato.

Visto che al dolore si fa fronte lottando, e che i fatti per creare scompiglio si susseguono a ritmo giornaliero, ti esorto a “leggere” nelle parole che udrai nella tua vita.

Diffida dal garantismo fasullo, dichiarato da gente che seppure occupa posizioni preminenti, ha la coda di paglia ed il suo garantismo serve solo a mettere in difficoltà gli avversari politici e non.

Davanti al popolo Italiano che rappresentano, questo modo di agire è banditesco, se non peggio.

Senza risposte coerenti anche i sentimenti più alti e più puri restano vuoti, effimeri e precari.

Stropicciati bene i tuoi occhi se vedi pura esibizione del lusso. Ritienilo erroneamente importante, sicuramente inutile specie per la coesione sociale e lo spirito di legalità, non servono status symbols per farti stimare.

Ricordati che nel nostro povero Paese, molti, moltissimi di quelli che dirigono l’economia e lo Stato, hanno coperto molto bene la lotta alla criminalità di qualsiasi tipo e al malaffare producendo un Paese ad alto tasso criminale.

Purtroppo, incontrerai il perdono troppo spesso affrettato, vuoi per poca voglia di pulizia, vuoi perché il mondo è per lo più in mano a banditi colti e di buona presenza ma che a definirli ottusamente avidi, non rende l’idea! Curano solo e unicamente il loro orto.

Vittoria cara, ti esorto a capire ciò che contiene la parola etica. So che di questi tempi è quasi sparita, ma vale più di qualsiasi tesoro che tu possa immaginare.

Il tuo, nonno e un gruppo di degni esperti e di Persone quasi “malati” di casalinghitudine come me, si agitano tanto in mezzo a squali che seppure umani con cultura e suppongo credo religioso, non chinano la testa neppure davanti alla morte di 118 Persone, morte procurata per vanagloria, denaro e assenza totale di etica.

Ti abbraccio con tanto amore e scusami se ho gli occhi lucidi

La tua nonna.



"
nonna Giovanna


05/05/2012
"VITTORIA

Sto aspettando con tenerezza Vittoria

Non so come sarà,
ma è il prolungamento della nostra storia

Finito il maschilismo!
sarà una famiglia di donne,


però non devo illudermi,
non penso che vedrò molte gonne!
"
Nonna Giovanna


02/05/2012
"OCEANO 1

Questo oceano immenso, calmo, pacato,
si fonde con il cielo blu, pare cristallo fuso, asfalto colorato.

Eppure se lo sfiori, ti sfugge tra le dita,
non si fa prigioniero.

E’ possente e paterno,
difende il suo regno salato in modo sincero.

Invidio il suo placido piglio,
nella mia rigidità umana, piango mio figlio.



OCEANO 2

Gabbiani in controluce, paiono uccelli neri,
girano e rigirano come i miei pensieri.

Poi il verso stridulo, si tuffano nelle acque salate,
riemergono con le prede e le ingoiano affamati.

L’oceano non se ne cura,
continua a cullarsi tra le onde.

Io penso a te che non eri preda,
lo diventasti per certe storie immonde.
"
MAMMA


06/04/2012
"

OCHE PASQUALI

Un aereo col suo roco boato,
disturba l’incanto del Creato.

La luce azzurra accecante,
avvolge l’isola sottostante.

Quattro triangoli bianchi fuggono su un’ onda gaia
Mi ricordano i tuoi stupiti commenti sulle oche nella risaia

"
Mamma e Papà


07/03/2012
"

CI RISIAMO..............

 

"Totalmente estraneo", "ho fiducia nella Magistratura", "sono sereno".........

Orribili, patetiche bugie, il frasario di chi conta e di cui il giornale è pieno.

Lorenzo caro, è stato così anche per voi!

Ma l'avranno capito che vi hanno annullati e non siete più con noi?

Che fallimento questo modello di umanità,
pilatescamente, sogno l'Aldilà!

"
MAMMA


02/03/2012
"FATTI ODIERNI

Non siamo nati per far tifo da stadio a cause sociali.

Parliamone, il protestare è legittimo ma la violenza è primordiale.

Prima della nostra tragedia, il mondo non mi si appiccicava addosso.

Ormai mi scopro a pregare perché il mio prossimo superi il paradosso.

Forse se Dio illuminasse noi anziani finti saggi, e siamo tanti,

i giovani capirebbero di non essere scellerati replicanti.
"
Mamma


08/02/2012
"Il 6 novembre 2011 è mancato il mio adorato papà.
Avevo scritto di essere stata una ventenne con sulle spalle già la morte della madre, ora sono sola.
Ho conosciuto i tuoi genitori un pò di anni fa in crociera, e conservo sempre un bel ricordo.
Ora non ho più pace, sento un vuoto così assurdo che ho voluto scrivere questo pensiero, mi chiedo perchè dobbiamo soffrire così, a cosa serve la nostra sofferenza , perchè perchè ?
E' giusto fare di tutto perchè non ci sia sofferenza inutile , già la nostra vita ne prevede una buona dose , che almeno la mano dell'uomo non ne aggiunga scioccamente dell'altra.
Giovanna"
Giovanna


02/02/2012
"TRUFFE

Si vuole credere che beni e soldi dello Stato appartengano a nessuno.
Sono lì incustoditi per farsi rubare da un losco qualcuno

La truffa è tra le righe, basta leggere due parole più giù.
I risultati che producono non scandalizzano e riguardano nessuno più.

I responsabili sono ben coperti e protetti,
chi ci va di mezzo sono i malcapitati "nessuno" ed i soli furbetti.

Tu che ignaro inciampasti in quella strage e ne sai molto al riguardo,
tieni su di noi il tuo sguardo!"
Mamma


18/01/2012
"IL POTERE

Gran boccone ghiotto per certa umanità è il potere.
Il bene comune è un concetto inesistente, da non vedere.

Con il potere si addomesticano volontà, si materializzano desideri,
si formano catene di orrenda qualità umana, stolti avventurieri.

Noi lo sappiamo, viviamo la conseguenza di questi usi:
ci è successo tutto solo ieri!

(Il nostro pensiero va anche ai naufraghi ed alle vittime della Costa Concordia)

"
Mamma


04/01/2012
"UMILTA'

Ho visto una lepre fuggire nel bosco,
ho visto un omone con barba e aspetto losco.

La lepre aveva rubato carore da un orticello,
l'omone con barba era un pio fraticello.

Ho visto tre rane gracidare ai bordi dello stagno,
ho visto una ragnatela perfetta ed un pietrificato ragno.

Le rane cantavano ad una luna gialla,
il ragno, con un balzo, catturò una farfalla.

Ho visto un extracomunitario su un veicolo acciaccato,
ho visto mio figlio partire su un aereo senza peccato.

L'extracomunitario passa ancora con il suo mezzo malandato,
mio figlio ha lasciato la sua vita in quell'aeroporto curato.

Ho capito che tutto conta poco e niente,
il valore è dentro nell'umiltà della gente.



"
Mamma


12/12/2011
"Ciao,
oggi il tuo papà mi ha donato il cd con la canzone scritta in vs ricordo , l'ho ascoltata subito e i pensieri sono volati a te ....quanto tempo è già passato ....eppure sembra ieri rivedere il tuo sorriso a volte canzonatorio .
Ho visto Beatrice di sfuggita un pomeriggio della scorsa settimana, quanto ti somiglia , è quasi una donna ....ma tu lo sai già sicuramente ! buon natale .
"
antonella


04/12/2011
"ECCO LA TUA BEATRICE………A NATALE

Lunghi capelli scuri coi i riflessi del rame,
occhi vivaci e lunghe dita delle mani.

Un sorriso sempre pronto e due fossette deliziose,
pessimi pantaloni e scarpe vergognose.

Attorno al collo metri di sciarpa come una donna,
Beatrice, ma quando ti vedrò con una gonna?
"
Nonna Giovanna


04/12/2011
"L’INVITO IMPOSSIBILE

Sono dieci volte che per la cena della Vigilia, sei trattenuto altrove.
Sono dieci anni che di te nulla più cambia o si muove.

Come sempre ci riuniremo ad attendere il Bimbo Divino.
Ciascuno di noi avrà un segreto pensiero e ti sarà vicino.

Se ancora dovesse valere, ovunque tu sia,
BUON NATALE, con molta, molta nostalgia!

Mamma e Papà
"
Mamma e Papà


06/11/2011
"SE.........

Se la vita fosse simile ad una grande nevicata:
irreale, soffice e sognata,

non cercherei le tue parole e i tuoi pensieri,
ti sei disciolto per sempre e non c’è traccia del tuo ieri.

Tanta ironia non può essere per un figlio,
Lorenzo, tutto mi da ansia, anche la gioia e il bello,
passami un tuo consiglio!

"
Mamma


12/10/2011
"Vorrei:
che ognuno di noi sperimenti la pace interiore, che abbia fiducia nel fatto che siamo esattamente dove dobbiamo essere,(anche l'8 ottobre a linate..) che non dimentichi le infinite possibilità che nascono dalla fiducia in se stessi e negli altri, che tutti usino i propri doni e condividano con gli altri l'amore ricevuto.
Auguro di sentisi felici per tutto quello che siamo. Lasciamo che questa saggezza scenda nel nostro cuore e che la nostra anima preghi,canti, danzi e ami liberamente.

Tutto questo è qui per ciascuno di noi."

Con affetto, Alessandra.
"
Alessandra


04/10/2011
"CERTEZZE

Non mi aspettavo tanto dolore,
la cinica morte non conosce amore

Così giunse la parola fine senza altra soluzione.
Odio quella specie di treno che si fermò come fosse la sua stazione.

Si sconvolse la mia logica, il come e quando d’allora,
adesso credo nel momento, nell’ora!

Sono dieci anni che so solo immaginarti,
tu, che con Dio ora puoi avvicinarti,

diGli che vorrei andare oltre a quel “punto interrogativo” .
Purtroppo scivolo sempre e mi ritrovo nello spazio in cui vivo.
"
Mamma e Papà


21/09/2011
"....Non mi era mai successo di sognarti in questi anni, ma alcuni gg fa è capitato...Eravamo con la maestra Fiorenza ad una gita...io e te per mano, da buoni compagni di banco come lo siamo stati per 5 anni,in prima fila...Poi non ricordo più nulla,
tranne che mi hai guardata e mi hai detto: non riesco neanche a vederti gli occhi, con quella frangia che hai!!
Beh...quella frangia non l'ho più da tanto tempo ormai...e tante altre cose sono cambiate....ma il tuo ricordo rimane sempre vivo....e per me ,è come se fossi in giro x il mondo x lavoro..per questo non sei qui con noi...
ciao sai....."
Simonetta


03/09/2011
"ASIA

Palme così alte da accarezzare le stelle sopra il mio tetto.
L’Oceano cantilenante e ritmico come un balletto.

La raffigurazione di divinità con sembianze strane,
orchidee d’ogni colore e culture arcane.

Tu che sei ovunque e non ti meravigli dei paesaggi,
io che ti penso a proteggerci nei nostri viaggi.

"
Mamma


10/08/2011
"IL MATTINO DI SAN LORENZO

Il cielo azzurro-freddo, terso d’Agosto,
una nuvola quasi dissolta laggiù sul bosco.

Il gatto accovacciato sull’erba verde,
mi guarda interessato per capire cosa si perde.

E’ il 10 agosto, è San Lorenzo,
sapessi come mi è difficile sopportare il tuo silenzio!|

"
Mamma


02/08/2011
"ANNOTAZIONI

Pensa Lorenzo che vergogna,
un turbinio di nomi maschili messi alla gogna!

Non si ricordano che sono poveri mortali,
trafficano con tutto, con tutti, con gli stessi famigliari.

Pretendono di creare benessere a sé ed ai figli,
al contrario, creano loro vergogna e scompigli.

Tu e i tuoi compagni di volo, avete perso la vita per i loro affari vigliacchi,
ma cosa vuoi che provino, violano le regole,
non hanno coscienza e sentimenti
e non vogliono attacchi
"
Mamma


04/07/2011
"IL GUARDIANO DELLE OCHE

Ci risiamo con mazzette e solerti faccendieri
Eppure la tua storia è soltanto di ieri!

Il faccendiere è simile al guardiano delle oche,
individuato il gruppo, lo sospinge come e dove gli rende una dote.

Loro, ordinate, impettite e starnazzanti, proseguono
e non si turbano al futuro parato davanti.

Troppo sicure della loro onnipotenza,
non s’avvedono del pendio.

Ricordi Lorenzo, te lo insegnai,
prima o poi si spazientisce il buon Dio!

Peccato che le oche non provino rimorsi
e non abbiano memoria.

Ecco, questo si che è il male grave della Storia!
"
Mamma


30/06/2011
"ciao,
come ha ragione la tua mamma.....penso sia sovrumano sopportare il dolore che deve sopportare lei ogni giorno, e come lei tante altre, senza nemmeno avere la minima soddisfazione che chi sbaglia paghi......l'unica cosa che posso fare è cercare di stare vicina a loro. Salutami a Luca, per piacere, e digli che mi manca"
giovanna


22/06/2011
"PAVONI E RAGNI

Più guardo in su a chi tiene le redini del Paese,
più vedo "pavoni" e null'altro, e a nostre spese!

Ho letto che c'è un tipo che li dirige a bacchetta,
non è stato eletto, non ne ha i titoli,
ma è lui che tira le volate in bicicletta.

Si dice che è l'uomo della Provvidenza,
ma noi "nessuno", non sapiamo della sua esistenza!

Lorenzo, è un gran dolore pensare che sei morto per le loro mire!

I "pavoni" e i loro "ragni" tessono ancora indisturbati le tele.

Neppure si rammaricano di ciò che fan vedere,
non hanno Dio loro, e la loro vita è IL POTERE1"
mamma


03/06/2011
"LUNA PIENA

E' una notte di luna piena,
tonda, paciosa e serena.

Cos'è che ti fa essere così luminosa
e imponente?

Da lassù vedi tutto
e sai di noi povera gente!

Tu che puoi rivolgere il tuo sguardo
dove la Giustizia è vera e tutto è bene,

svelami perchè quì siamo fatti di amarezze e pene."
Mamma


01/05/2011
"VOLARE

Osservo cince, merli e ghiandaie sui nostri alberi in giardino.

Volano e planano con precisione e maestria che vien solo dal Divino.

Penso al tuo volo, a quel mattino con tanta nebbia,

quanto mi pesa la stoltezza umana che girò tutto in tragedia!

"
Mamma


13/04/2011
"Ciao Lorenzo,
oggi ho conosciuto i tuoi splendidi genitori e ho conosciuto questo sito dove ho letto parole speciali scritte da persone che ti hanno amato e soprattutto scritte dalla tua mamma...le sue parole hanno varcato i confini del cielo e ogni volta ti hanno abbracciato.La tua mamma oggi mi ha insegnato che il dolore fisico non è nulla se rapportato all'immenso dolore dell'anima, ma mi ha anche insegnato che nemmeno la morte può separare il cuore di una mamma da quello del proprio figlio! Lei conserva una luce speciale negli occhi ogni volta che parla di te. Quella luce che le ha illuminato il volto quando sei nato la accompagna ancora adesso. I tuoi genitori stanno vivendo per te...per il loro Lorenzo che la vita ha dato ma che la morte non è riuscita a portare via... tu che ora puoi oltrepassare i confini dell'anima restituisci a loro il tuo amore e sostienili in questo difficile cammino..."
marzia


01/04/2011
"A Lorenzo

Ho colto per te pratoline e viole del nostro prato.

Ricordi quello spazio verde dove avete tanto giocato?

E' sempre uguale, come allora, sai.

Forse anche l'erba è la stessa, non è cambiata mai!

Ora siete tutti adulti e passate il vostro tempo altrove,

e tu sei nella Perfezione, dove nulla si muove!"
Mamma


05/03/2011
"CONSIDERAZIONI

Ciò che è accaduto, non si può più cambiare.
Solo le ragioni, ciascuno a modo suo vuole spiegare.

I più bistrattati, ed è loro personale sentore, son le “poltrone”
Si sentono ingranaggi, non ammettono di cambiare posizione.

Chi ha sofferto e la loro Storia è cambiata,
cosa recrimina, la vita è una giocata!

“Non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te”,
questo è stato insegnato, ma è un peccato apparente,
lo praticano in pochi: forse in due o tre.
"
Mamma


02/02/2011
"FEDE

Ho acchiappato un’ oca col becco giallo e grandi ali.
Era morbida, candida, ma a starnazzare non aveva eguali.

Ho acchiappato un sogno tranquillo, bello, con tanti lumi.
Mi sono svegliata con le mani colme di frantumi.

Ho fede che in qualche forma tu sia sempre con noi.
Ti prego, facci raggiungere le mete che tu ormai sai!

"
Mamma


08/01/2011
"CORSI E RICORSI

Sai, mi sono indignata,
la storia di Linate non ha risanato!

Continuano i favori nel mondo che conta:
per loro, la vita degli altri è un mercato.

Non puoi immaginare quanta storia scorra nella sporcizia
e quanto sussiego nasca da tanta immondizia.
"
mamma


08/12/2010
"MARE

Un vento dispettoso che increspa le onde del mare
simile agli uomini che parlano per parlare.

Un orizzonte tondo disegnato da azzurri,
l'opera di Dio che si concretizza in sussurri.

Le onde con il loro chiacchiericcio eterno:
racconti di feroci conquiste e di immagini che negano l'inferno.

I miei pensieri che si agitano con quei flutti,
i bei ricordi di momenti grandi e feroci lutti."
Mamma


16/11/2010
"...a Lorenzo, che ha lasciato una mamma e un papà tanto devoti..una moglie e una figlia innamorate...
leggo le poesie della tua mamma e mi commuovo...
un saluto"
manuela


07/11/2010
"A CENA

Sai Lorenzo, sono stati a cena tutti e tre da noi.

Silvia con i racconti di lavoro ed i progetti suoi,

Beatrice con l’ironia dei suoi bei diciotto anni,

Alessandro con la sua magia e i suoi spettacolari inganni.

Col nodo in gola, papà ed io,
li guardavamo ringraziando Dio!
"
MAMMA


01/10/2010
"Pensieri

Il mio, fu un incontro con gente spregiudicata,
un balletto di scaricabarile di qualità pregiata

E’ indubbio che i segreti e le omissioni volute, saltellino come una rana
e che siano fatti di un materiale che si frantuma come porcellana

Infatti, come insegna la vita, un mattino nebbioso successe tutto-
A me è rimasto il perdono per loro e l’angoscia di un tragico lutto.

Mio Dio, dammi la speranza che nel loro animo, recluso,
non ci sia odio per me che li misi sotto accusa!
"
Mamma


07/09/2010
"UN 8 SETTEMBRE

Chi vuole punire questo cupo e livido cielo?
La stupidità umana o gli animi di gelo?

Nulla di ciò, è il corso della vita!

Chi produce il male e chi ne soffre non può tornare sui suoi passi,
sul suo dolore,
neppure se il suo pianto è di purissimo amore.

Le parole postume sono di carta,
si sciolgono nell’acqua, tra i sassi,

spariscono nell’aria
e a nulla servono i fracassi."
Mamma


10/08/2010
"TENERE IL PASSO

Spolveravo un Budda sorridente
e pensavo al suo bell'aspetto che fa felice la gente

Più in là una crocifissione africana:
quanta sofferenza nella mente umana!

Accanto, due bimbe per mano,
corrono nella loro posa di legno
e allora credo di cogliere un segno:

mai farsi spingere dalla vita che scorre senza posa,
tenere il suo passo sempre,
è meno doloroso del farsi trascinare come una povera cosa"
mamma


02/07/2010
"VIAREGGIO (29/06/2009)


VIAREGGIO (29/06/2009)

Sulla risaia, l’airone di madreperla
Vola contro il cielo grigioazzurro.

Il nostro viaggio verso creature sbranate da un fuoco
subdolo e ciarlatano
che si presentò senza un sussurro.

Lorenzo, quanta sofferenza su questa terra
e “i grandi” sanno solo governare
con ogni specie di guerra!

"
Mamma


07/06/2010
"EVOLUZIONE

Nuvole bianche galleggiano in un cielo azzurro,
un soffio di vento e si sciolgono come burro

Evoluzione, estinzione, nulla si ferma, nulla dorme.

Come posso immaginarti, oggi che non ci sono più forme?

"
Mamma


09/05/2010
"SI RICOMINCIA….

Isole di pratoline punteggiano il prato,
le guardo con riconoscenza: è finito l’inverno ingrato!

Torna la vita ancora una volta, tutto si muove,
solo tu sei nascosto chissà dove!

Ti penso felice e la mia solitudine
si rivolge a Dio con gratitudine.
"
Mamma


24/04/2010
"Oggi 24/04/2010 è un giorno significativo qui a Romagnano ...non potrò esserci alla manifestazione in tua memoria , mi spiace ,ma sono sicura che sarà una bella giornata, è tornato anche il sole ad illuminare e scaldare i cuori . Un pensiero per te ."
Antonella


10/04/2010
"LO SAI?

A te ed ai tuoi compagni di quella giornata,
dedichiamo una verde passeggiata

E’ qui accanto casa, ricordi?
E’ la strada dei tuoi passi:
A fianco scorre un acqua amica e capricciosa,
e l’orizzonte è ricamato da bianche montagne di neve altezzosa.

Ti so soddisfatto e contento,
e per noi, è il ricordo del tuo tempo! "
Mamma e Papà


16/03/2010
"Il mare ed io

Mi sono ritrovata a tu per tu con il mare aperto.

Sempre accogliente e maestoso,
mi ha chiesto se mi sono posta un limite più scrupoloso.

Pur amando l'ordine del mondo,
tu sai che non posso rispondere affermando.

Così, semplicemente mi ha spiegato che la vita non è a balzi e ghirigori come fanno i delfini,
perché anche i mari così immensi,hanno i loro confini!

"
Mamma


01/03/2010
"Ciao Lorenzo,
sono la solita rompiscatole, ma ho tanta, tanta paura. Magari tu, con i tuoi 117 amici e con il mio papa’ e la mia zia potete darmi un aiuto in questo momento e fare che tutto vada a finire bene. Io, dal mio canto, mi impegno a stare vicino al tuo papa’ qui alla Fondazione ed aiutarlo quanto più mi e’ possibile.
Abbraccia tutti da parte mia
Giovanna
"
Giovanna Dantini


04/02/2010
"RICHIESTA

Mi soffermo spesso a pensare,
non vengo a capo di nulla su questo evento naturale.

Si sparisce e non è banale,
è un momento solenne, misterioso e fa così male!

Veniamo al mondo con questo “traguardo,
fissato ad un punto della nostra storia

Perché, buon Dio, non so convincermi
e accontentarmi di tutto ciò che è nella mia memoria?
"
Mamma


04/02/2010
"XVII = VIXI

Te ne sei andato con il fragor di lamiere e lingue di fuoco,

credevo che mai averi potuto assistere alla vita di mio figlio
con tale tragico gioco

Mi chiedo perché continuo il mio camminare
senza un indirizzo, senza una via
…..mi guardo attorno e mi ritrovo con una nutrita compagnia!

"
Mamma


13/01/2010
"ILLUSIONE

Silenzio e oscurità, ma il sonno non mi sfiora.

Penso a te com’eri e ti immagino come saresti ora.

Vorrei sognarti, ma non mi accade,
che malinconia!

Nella tua eterna assenza, voglio credere che tu ci accompagni,che tu ci sia !
"
Mamma


22/12/2009
"Ovunque tu sia .....
credo che il tuo spirito sia sempre vicino ai tuoi cari ; fai sentire la tua forza e il tuo amore ... per loro soprattutto in questo periodo. ti ricordo con affetto.
"
ANTONELLA D.


16/12/2009
"17 DICEMBRE 1972

Che differenza c’è tra essere e avere?
- Se sono, ho. –

Che differenza c’è tra tempo e vita?
- Se ho l’uno, ho anche l’altra.-

Che differenza c’è tra vivere e morire?
- Nessuna, non esiste il Nulla!-

"
Mamma


31/10/2009
"L’immaginario – 2/11/2009

Mai avrei potuto pensare al percorso
a cui tu fosti destinato.

Potevo solo immaginarti sereno,
attivo ed impegnato.

Dio ha voluto ciò che è successo,
non so capacitarmi,…neppure adesso!

Sai qual è la mia paura?
Non trovarti mai più per la mia Fede un po’ dubbiosa e dura.
"
Mamma


12/10/2009
"ciao Lorenzo,
sono passati tanti anni da quella mattina. ho un ricordo indelebile soprattutto del giorno dopo: ho salutato mia moglie incinta e sono andato in aeroporto a prendere un aereo....avevo paura ma ho voluto e dovuto farmi forza per non farmi prendere da una paura irrazionale....Da allora ho preso tanti di quelli aerei da non riuscire più a contarli ma ogni volta che sento un vuoto d'aria, penso al tuo tragico destino, a Silvia e Beatrice di cui conservo un tenero ricordo quando le ho consegnato la mia maglia di Capitano del Pavic, alla mia famiglia e mi aggrappo al sedile...

un abbraccio amico mio.."
riccardo cavanna


05/10/2009
"

PENSIERI


Non immagini quanto vorrei incontrarti.
Un abbraccio lieve ed un silenzio che sa parlarti.

Sto aspettando non so neppur io cosa!

Tu cosa fai?   Ricordi ancora la tua storia?

Ho perso tutto di te...
e se tu fossi in un mondo senza memoria?

"
Mamma


08/09/2009
"SPAZI (AFRICA)

L'orizzonte con il suo tramonto forte e supponente,
sull'Oceano l'onda antica e prepotente.

Mi Dio, ti sei fatto trascinare da impulsi umani!

Lorenzo, restami accanto,
tranquillizzami e tienimi le mani"
Mamma


10/08/2009
"SAN LORENZO

Non appena il cielo sarà scuro e acceso,
lo guarderò con curiosità e attesa.

Tu, soffia sulla stella più vicina….

La raccoglierò nella mia mente e sarò certa
che ci segui con pazienza certosina.


"
Mamma


25/07/2009
"

SOL LEONE

 

Le nubi di luglio,
censurano il sole nel mezzo del cielo.

L’erba le piante
Sospirano lievi per tanto sollievo.

Non è un Tuo problema,
Tu sei tra i Felici….

Accompagnaci allora,
voglio vivere al meglio, ma quanti nemici!

Mamma

"
Mamma


30/06/2009
"Temporale serale

La luce grigia e spenta che al tramonto un temporale mi presenta,
non aiuta i pensieri soliti e la voglia di fare

Spingo queste ore senza trasparenza,
e col buio ritrovo la speranza!

Mamma
"
Mamma


06/06/2009
"

Maggio

 

Un prato di un verde così spudorato e senza vergogna,
onde di pratoline bianche come neppure un paesaggista si sogna.

Una parata di vita intensa e breve,
il pensiero di Te, così forte e lieve.

Mamma

"
Mamma


15/05/2009
"GIORNATACCIA

Il cielo spesso e lanoso come fosse vigogna,
la pioggia battente e isterica senza vergogna.

Il fiume travolgente con il suo ruggito baritonale,
la casa senza voci giovani che fanno la vita non banale.

Io, in silenzio al mio lavoro e alla lettura,
il mio pensiero a tutti voi e a Te, senza più paura.
"
Mamma


20/04/2009
"

ECCOMI !

 

Non ti ho dimenticato,
sei sempre con me lo sai,
ho solo preso fiato.

Ho dovuto vivere ancora dolore
per un movimento subdolo della terra,
così drammatico per l’egoismo umano,
quasi una guerra!

Non si impara nulla da nessuno,
la memoria è più delicata del fiore del pruno.

"
Mamma


09/03/2009
"Oggetti

Guardo lo sgabello molto usato,
penso con nostalgia al tempo andato.

Loro ne erano i padroni indiscussi;
l’uno petulante e curioso,
l’altro creativo e silenzioso.


Ora lo sgabello è tutto mio:
il creativo è lontano dal nido
e il curioso è volato da Dio.

Mamma "
Mamma


01/02/2009
"GOBBA A PONENTE



Un’unghia di luna crescente,
più sotto, una stella lucente.

Si fan compagnia e osservano tutto,
sorridono al tragico mondo più sotto.

-Perché non piangete per ciò che vedete?
Non è divertente, dov’è la quiete?-

-Tu devi capire che la speranza è infinita,
i tuoi occhi hanno perso il sorriso alla vita!-

Mi guardo riflessa nel buio del vetro,
mi accorgo che la scena sul palco, la seguo da dietro!


"
Mamma


29/12/2008
"Carezza di Natale

Siamo venuti ad accenderti il solito lume: è Natale

Ti abbiamo trovato avvolto in una coperta perfetta ed inusuale

Ho voluto sfiorarla: gelida e lieve come sa esserlo solo la neve

Ti ho visto piccino, inseparabile compagno di una coperta bianca e sgualcita,

l'ho accarezzata con la memoria: era morbida e calda, era la vita!

"
Mamma


24/12/2008
"Per la settima volta Natale senza te. Buon Natele Lorenzo ovunque tu sia."
papà


17/12/2008
"Rime per il tuo 36° compleanno

Abbracciato da un muretto sbrecciato,
in mezzo ad un praticello smeraldino,
ho visto un cimitero piccolino.

Mi sono avvicinata e a pochi passi dal cancello spalancato,
mi è parso d’ udire filastrocche e dolci racconti del passato.

Ho capito che in fila, dentro quei luoghi bianchi,
c’erano ospiti andati solo perché stanchi.

Buon Dio perché…..ma tu mi hai sorriso con gli occhi
ed ho compreso che non ti manco

E quando ne parleremo, sarò anch’io al tuo fianco.

"
Mamma


15/12/2008
"non ci conosciamo ma qui hai lasciato una personcina proprio speciale di cui andresti fierissimo.. è inutile che mi divaghi in cose inutili. ma spero che arrivi su questo messaggio. semplicemente starò vicino per quanto mi è possibile a quella personcina meravigliosa che dicevo prima."
una persona vicino alla tua bea


08/12/2008
"Ciao Lorenzo,
Ieri è arrivato anche l'Ambrogino d'oro. Che grande riconoscimento che la città di Milano ha voluto dedicare a tutti noi!
Ho ricevuto tanti bellissimi e commoventi messaggi ma quello che mi è più caro è quello che mi ha dedicato la mamma. Voglio che tu lo sappia, eccolo:

PERCORSI

Senza storia,
non c'è gloria

Senza la fine di un grande amore,
non conosci il dolore

Tu che al tuo Percorso hai obbedito,
sii felice poiché il tuo prossimo ti ha capito.

"
Papà


08/12/2008
"Ciao Lorenzo,
Ieri è arrivato anche l'Ambrogino d'oro. Che grande riconoscimento che la città di Milano ha voluto dedicare a tutti noi!
Ho ricevuto tanti bellissimi e commoventi messaggi ma quello che mi è più caro è quello che mi ha dedicato la mamma. Voglio che tu lo sappia, eccolo:

PERCORSI

Senza storia
non c'è gloria

Senza la fine di un grande amore
non conosci il dolore

Tu che al tuo percorso hai ubbidito,
sii felice poiché il tuo prossimo ti ha capito.

Giovanna

"
Papà


10/11/2008
"PENSIERI UGGIOSI


Un cielo noioso che spreme solo pioggia,
i colori di stagione colmi di uggia.

Niente mi aiuta a trovare un tuo ricordo,
la tua gioia di vivere avrebbe riso di questo grigio sordo.

Incredula mi ripeto, pensandoti con nostalgia,
questa storia non può essere mia!

"
Mamma


27/10/2008
"Ciao Lorenzo, sono testimone della sofferenza dei tuoi genitori. Quando mi capita di incontrare la tua mamma le leggo in viso la sofferenza, ma nello stesso momento ho davanti a me una donna forte, orgogliosa del suo bambino. Dal suo cuore non te ne andrai mai...... nessuno potrà più farti del male se rimani nel cuore della tua mamma e del tuo papà. "
Paola


12/10/2008
"L'APPUNTAMENTO

Il giorno della Passione è trascorso, consumato,
riprendo con nostalgia il mio cammino felpato,
la quotidianità di Beatrice che torna da scuola
ed è come se un po’ di te non mi avesse mai lasciata sola.
"
Mamma


09/10/2008
"Ciao, ci sono anch'io. Ma mi è così difficile dirti quello che ho dentro di me. Questa situazione mi pesa e mi fa stare sempre più male. Ieri è stata una grande giornata, Tutto è andato superbene e sempre di più la gente ci è vicina e apprezza quanto stiamo facendo. Chissà se un giorno tutto quello che vogliamo e per il quale ci adoperiamo, tu sai quanto, potrà avverarsi. Riunisci gli altri 117 e tutti assieme mandateci un segnale, una nuova idea, un aiuto e la forza di continuare. Ti voglio bene Lorenzo mi manchi sempre di più, troppo. Ma perché te ne sei andato così presto?. Ciao Papà "
papà


09/10/2008
"...ad ogni rullio di motori, tu sei con me. Sempre. Non mi chiedere perchè, non lo so. Anche ieri, che ho lasciato l'Ecuador... Anto mi racconta che tu ridi di lui, per come balla...sorrido. E ti ricordo così...con un sorriso, che voglio ti arrivi. Spero che ti arrivi. Ti abbraccio forte, Lorenzo."
Barbara


07/10/2008
"Ciao Lorenzo, ho conosciuto tuo padre anni fa per lavoro, una grande persona, che ha dimostrato una forza enorme in una tragedia del genere. Ti penso spesso, anche se non ti ho conosciuto e ricordo quel giorno di immenso dolore. Un bacio a te e un abbraccio alla tua famiglia."
Brunella


19/09/2008
"RICORRENZE


Conosco mamme col mio stesso dolore.
Per loro c’è un lume, una visita, un fiore.


Ricordano il figlio in silenzio, col cuore.
Il ricordo per te è in mezzo al clamore


Non voglio negare gli onori che ti fanno.
Sapessi però che confusione, che affanno!


Poi tutto finisce e ritorno la mamma,
la mia preghiera come fosse una ninna-nanna

"
Mamma


18/08/2008
"SAN LORENZO

Non ho visto cadere una stella,
la notte dopo era senza speranza sotto una pioggerella

Non ho potuto esprimere un sol desiderio
Meglio non prendersi sul serio!

Penso a te che ti diverti alle mie spalle,
mi fiorisce un sorriso, vedo il tuo sguardo chiaro e il tuo caro viso.

Mamma "
Mamma


25/07/2008
"“non v’accorgete voi che noi siam vermi/
nati a formar l’angelica farfalla”
(Dante, Purgatorio)

Al cospetto del Creatore,
magnifica farfalla di luce e amore

Sei il Tutto, innanzi a te l’Eterno, l'Immenso!
Dimmi allora perché piango quando ti penso?

Mamma
"
Mamma


27/06/2008
"CAMBIAMENTI

Una nuvola verso ponente veleggia nel cielo,
oscura i raggi del tramonto come pallido velo.

La luce cambia, non è più rosata,
la mia gioia non è più irruenta ma pacata.

Mamma "
Mamma


26/05/2008
"ALLA RICERCA DELLA LUCE
Sono scesa nel così profondo che non avrei mai potuto immaginare

Ho camminato ore ed ore in angusti corridoi senza poter scappare

Ho voluto credere che sarei riuscita a risalire

Ringrazio Dio, che mi ha fatto nuovamente dormire

Penso a Lui come potrebbe essere adesso...
cancello il vuoto pregando spesso.

"
Mamma


05/05/2008
"PENSIERI

Nulla comincia in discesa
E sapessi come mi pesa!

Il tempo non lo sento più tale,
e diventa quasi un male

Da Casa tua, la vita è diversa,
mai un’ora è più lunga o persa

Insegnami la tua serenità,
aprimi gli occhi alla Speranza Divina e all’umltà


"
Mamma


09/04/2008
"RITORNO



Giorni blu di oceano, cielo e onde
Il casalingo rito temporaneamente appartato
Un mondo diverso, e il tuo sguardo mai dimenticato
Ritorno a casa con i suoni abituali, certi, solidi
L’incontro con i tuoi sorrisi sparsi nei ritratti sui mobili

"
Mamma


25/02/2008
"UNA CAREZZA


Lorenzo mio, siamo giunti alla parole "fine"
La tragedia della tua piccola vita va in clausura

Io mi impegno per te, Bea, Silvia e Alessandro
di sognare ancora tanto sole senza paura.

mamma"
Mamma


22/02/2008
"Ciao Lorenzo, ho conosciuto tuo fratello Ale pochi mesi fà e solo ieri ho saputo che in quella tragedia c'eri anche tu!!!!! Non ho avuto putroppo il piacere di conoscerti, ma sei nel cuore di tutti......siete nel cuore di tutti.......nel cuore di chi ha sofferto per i propri cari e di chi ha sofferto guardando e assistendo a quelle immagini.....!!! Non vi dimenticheremo mai e non dimenticheremo mai......... quello che è successo.....!!!"
Daniela


13/02/2008
"PENSANDO A LORENZO

Sull’0rlo del baratro a cui siamo giunti,
mi siedo e penso a quei poveri vinti

Han chiuso occhi e mente al giusto ed al dovere,
e sul loro precorso han seminato dolore

Non sia che l’ultimo atto supremo,
distrugga speranza ed amore mortale.

Iddio ci guardi da tanta tragedia,
e le menti di entrambi non vengan confuse!

CASSAZIONE, 19 Febbraio 2008
"
mamma


30/01/2008
"30 Gennaio 2008

Guardavo le betulle di casa:
alte e spoglie, ma qualcosa cambierà

Guardavo l’erba di casa:
giallastra e calpestata: ma qualcosa cambierà

Guardavo il cielo sulla casa,
sfumature miste di azzurri e grigi: ma qualcosa cambierà

Guardavo il tuo ritratto
con un sorriso di ragazzo intraprendente: ma nulla cambierà


"
Mamma


24/12/2007
"Buon Natale dolce Lorenzo, questa sera sarai con tutti noi. Mi manchi. "
Papà


21/12/2007
"Une pensée en souvenir des étés 87 et 88 à Paris avec nous."
Fabien


17/12/2007
"SPERANZA E CERTEZZA
(OGGI HAI 35 ANNI)

Neve! Con materna prepotenza tutto copri e nascondi

Dal ramo rinsecchito così celi la persa primavera,
alla tenera viola del pensiero che di tanta prova attonita occhieggia.

Amica viola, dov’è il tuo colore che annullava nebbia e torpore?

Non temere, è solo un momento, la luce tornerà lesta e insieme sarà festa.

Mamma "
Mamma


23/11/2007
"mi spiace molto e assurdo tutto questo incidente non ho parole "
giuliana


22/11/2007
"Vedo i tuoi genitori in televisione, oggi 22 novembre. A volte si ascolta dai media la notizia di eventi che accadono, senza soffermarsi a pensare al dolore che lasceranno in coloro che rimangono, che rappresentano per il "pubblico" quasi un'entità astratta, nelle tragedie, ma la cui sofferenza le amplifica e le rende le tragedie di tutti. Così si percepisce come la perdita di una vita sia una perdita nella vita di tutti. Le parole di tuo padre, che si rimprovera la severità e la "perdita" di momenti irripetibili, fanno riflettere su quanto sia importante vivere ogni momento come se fosse l'ultimo. Ti auguro di essere felice ovunque tu sia, sapendo che anche se il tuo ricordo ha lasciato dietro di sè una scia di dolore, ha anche liberato sentimenti di amore molto più grandi. Alla famiglia desidero lasciare il mio pensiero di affetto nato dalla consapevolezza che uno "sconosciuto" può diventare, nella luce dell'amore e del ricordo che lo circonda, un fratello per tutti coloro che non hanno avuto il privilegio di incontrarlo. MG "
Maurizio G.


15/11/2007
"UN UNGHIA DI LUNA

Un unghia di luna nel cielo ancor chiaro,
mi fa ricordare un bimbo curioso e a me così caro

Inventavi parole e modi di dire
che noi solamente potevamo intuire

Ora sento il tuo dire: è corretto e profondo,
sa darmi conforto e farmi sapere
che li nel tuo mondo
null’altro ritrovi che Amore profondo.



Aiutami o Caro nel mio cammino
E fa che mi porti con te nel Divino

Mamma
"
Mamma


09/11/2007
"Quanti Fiori si estinguono nel Bosco - O periscono dalla Collina - Senza il privilegio di sapere Che sono Bellissimi - Quanti lanciano un Baccello senza nome Sulla più vicina Brezza - Inconsapevoli del Carico Scarlatto - Che produrrà per altri occhi - Emily Dickinson"
simone_cagnetti@virgilio.it


11/10/2007
"........Le parole sono vuote, La capisco carissimo Paolo, non servono a colmare la disperazione. Tutto diventa banalità. Posso solo toccare la Sua anima con la mia sofferenza di ragazza ventenne che ha visto morire la madre . Sono passati più di vent'anni, ma il dolore è immutato. La condivisione è difficile, ma forse ci pone di fronte al mistero di questa nostra vita, così bella e così dolorosa ! Mi piacerebbe molto poterLa incontrare nuovamente. Con affetto. Giovanna"
Giovanna


10/10/2007
"Sei anni. Troppi senza il tuo sorriso, le tue telefonate, le tue battute il tuo aiuto. Ci manchi sempre di più. Ma dove sei, torna a casa, ti aspettiamo tutti. Anche quest'anno abbiamo avuto vicino a noi l'Italia intera per ricordare. E' bello vedere tanta partecipazione, ma quanto ne avremmo fatto tutti a meno. Vieni presto, Beatrice e Silvia hanno bisogno di te e noi, senza la tua vicinanza, stiamo morendo dentro . Ale , è forte e non fa trasparire la sua sofferenza."
papà


10/10/2007
"Io e mio marito abbiamo conosciuto i tuoi genitori tre anni fa durante una crociera.... Scrivo ora proprio per testimoniare che non sei dimenticato, nessuno di voi è dimenticato in questa Italia disseminata di misteri e stragi. Il mio messaggio ti porti tanto affetto........"
Giovanna


12/09/2007
"Guardando il verde che si fonde con l'azzurro,
foglie e cielo che si abbracciano,
pensavo a te, a dove sei.
S'alzò un venticello cortese,
passò tra i capelli...sentii la tua buffa carezza.
Sei accanto a me? è un'illusione?
Lorenzo mio quanto mi manchi!
e altro non posso che un abbraccio ad un nulla!"
Mamma


05/08/2007
"Estate!
Sono qui con i miei ricordi: sole, profumi, risate, schiamazzi.
Oh, si li risento eccome!
Ora è silenzio, loro sono cresciuti, abitano altre case....e Lorenzo non c'è più
La sua voce, le sue risate sono solo nella mia mente.

Li ci sono ancora...e saranno sempre.

Mamma"
Mamma


21/04/2007
"Chissà….

Chissà se ci pensi o se, curioso com’eri, sei preso da una serie di altri pensieri!

“Mia moglie, mia figlia, se san camminare!”
“Mio fratello poi, è così originale!”
“Mio padre e mia madre sono due vecchie rocce”

Allora cosa resta se non Dio e l’universo,
per un tipo curioso e così estroverso.


"
Mamma


17/04/2007
"il mio poi....
In compagnia di nessuno, racconto la tua storia.
Sorrido, mi commuovo e provo tanta nostalgia.
Ricordo i nostri giorni: le sgridate e gli abbracci.
L'ultimo saluto dato con leggerezza: impossibile pensare che non saresti tornato!
Grazie per avermi "inventato" Silvia e Beatrice, nei loro abbracci ritrovo te.
-mamma-"
Mamma


27/02/2007
"DOLORE
Dolore è l'assenza
Dolore è non avere più notizie
Io mi sforzo di credere che Tu sia felice
e forse la Tua felicità è quella vera
quella che non conosco qui sulla mia erba"
Mamma


11/01/2007
"L'alba di ogni giorno tii porti il bacio di chi ti ha voluto bene................"
Luana


22/12/2006
"...ti abbraccio!"
Luana


30/11/2006
" Lorenzo, continua a dare forza ai tuoi cari, che sono persone meravigliose per quello che fanno e continuano a fare per gli altri."
anonima


27/10/2006
"COSI' "LONTANO", COSI "VICINO"

C'è sole,
riordino fuori e sento un pò in là
un lieve frusciare.
Cos'è che si muove?
Cos'è che compare?
Sei Tu che ti sveli
commosso nel cuore, per tanto dolore?
Ancora un fruscio....
è una foglia d'Autunno che cade,
aiutami o Dio!"
Mamma


09/10/2006
"Lieve più di un soffio ci accompagni sempre, questa mattina eri con me. Mamma"
mamma


24/07/2006
"Ciao Peppia ogni tanto ti vengo a trovare e come sempre mi vengono in mente i momenti belli passati tra i banchi di scuola...quanto ridere!!!!E' vero è passato tanto tempo ma sono ancora nitidi nel cuore. E' risultato triste apprendere il verdetto della sentenza ma come è possibile!!!!!!comprendo e condivido il grido di dolore di tuo padre che ha sempre lottato perchè questo non succedesse.....e intanto tu non ci sei piu'!! La tua Beatrice ti assomiglia tantissimo...ha il tuo stesso portamento...stalle vicino e aiutala sempre....Una preghiera per te."
Luana


21/07/2006
"ciao Lor"
papà


08/03/2006
"chiedo a te di accompagnare loro... come a volte chiedo al tuo papà di accompagnare noi......"
marcella


27/01/2006
"Caro Lorenzo, non ti ho mai conosciuto se non attraverso i racconti di tuo padre,uomo meraviglioso e unico.Ti prego di aver sempre cura di tutti i tuoi cari e di dare loro la forza di superare sempre tutte le avversita' della vita.Ti penso spesso e ti voglio bene."
Mina


04/01/2006
"Caro Lorenzo, ti devo fare i complimenti per i tuoi genitori, persone speciali, quasi come te e senza i quali noi non potremmo vivere, ma sprattutto per la tua Beatrice, in questo ultimo viaggio non c'era e ti assicuro che a tutti noi è mancata la sua freschezza, il suo piglio da cavalletta e la sua forza giovanile. Come tu sai io avrei delle mire su di lei per mio nipote Alberto, hai visto mai che la cosa riesce. Un fortissimo abbraccio. P.S. Per poterle dare dei bacio sulla fronte le chiedo sempre di misurarle la febbre e la tua mamma che sa sorride con il tuo stesso sorriso "
Ivana, moglie di Gigi


16/12/2005
"17/12/2005.Ti regalo la chiave per entrare nel mio cuore amico mio.... perchè tu possa sentirti almeno per un istante in un piccolo luogo che è tuo. Ed io...sarò felice perchè un angelo veglierà sul battito delle mie sensazioni. "
Luana


08/11/2005
"Ciao Papà...qui sotto ci manchi tanto tanto...spesso sento la tua presenza vicino a me e questo mi conforta moltissimo...il nonno fa grandi passi con il comitato e io sono molto fiera di lui...dovresti esserlo anche tu!!! ciao, tanti baci Bea P.S.un saluto anche a tutti gli altri... "
Beatrice


28/10/2005
"Una preghiera per te........"
Luana


14/10/2005
"Caro Lorenzo, Io ti vedo tutti i giorni nel mio salotto e tu mi guardi da una foto in cui non invecchierai mai. Io quindi ti ricordo tutti i giorni.....con affetto, Alberto"
Alberto


11/10/2005
"Un´altro 8 ottobre se ne è andato portando con sè ancora molte lacrime e tanta disperazione.
Il vuoto che ci hai lasciato è sempre più grande.
Pensando costantemente a te ed ai tuoi 117 compagni mi dedico ormai totalmente al Comitato ed alla Fondazione.
Qualche cosa di positivo si è fatto ed i programmi che abbiamo in mente sono molto importanti.
Continua a darci una mano da lassù e se con il nostro operato un giorno riusciremo a salvare anche una sola vita umana, saremo ripagati dei nostri sforzi.
La sera di domenica alla Scala è stata magica. C´erano molti tuoi amici, Romagnano ci è stata vicino. La tua Beatrice era splendida e tu ci hai tenuto compagnia tutta la sera.
Grazie dolce Lorenzo."
papà e mamma


10/10/2005
"Do Re Mi Fa Sol.......dolci note hanno fatto rivivere ieri sera in me e nei tuoi cari il tuo sorriso..."
Luana


07/10/2005
"08/10/2005: "Per una notte vorrei essere artista delle stelle, accenderle e .....illuminare la strada che per un attimo mi porta a te, per abbracciarti, ancora una volta..!""
Luana


14/02/2005
"Ciao Lorenzo, ammetto che mi manchi un casino, e ammetto anche che ti penso tutti i giorni... però adesso non ti montare la testa!!! Ti voglio bene. Tuo fratello"
Ale


25/12/2004
"Un'altro Natale senza di te. Mi manchi sempre di più. La tua assenza è sempre più pesante da sopportare. Ma dove sei?Ti volgliamo tanto bene."
Papà


23/12/2004
"S.Natale 2004 - Ovunque tu sia Babbo Natale mi ha promesso che ti avrebbe consegnato il mio regalo................... un bacio speciale per te!"
LUANA


17/12/2004
"" una preghiera speciale per te , buon compleanno da un' amica che ti porterà sempre nel suo cuore....""
LUANA


19/10/2004
"Carissimo Lorenzo, come al solito, quando siamo con i tuoi genitori, quelli di Laura e di Simone stiamo bene, io sono convinta che anche voi vi state facendo tanta compagnia così come del resto facciamo noi. Non ci abbandonate, stateci vicini, solo così riusciamo a tirare avanti, solo con il vostro aiuto portiamo avanti questa nostra vita e quando il mio Gigi diventa un pò noiso sopportatelo un pò voi che siete giovani, avete certamente capito che è buono, ma quando parla del suo "raspino" diventa un pò pesante. Un grosso abbraccio. ivana P.S. Sono finalmente riuscita a dare un bacio alla tua cavalletta la quale sta crescendo a vista d'occhio e ti assomiglia sempre di più. Non glielo dire, ma è bellissima!"
Ivana


12/10/2004
"un altro anno è passato, siamo vicini ai tuoi genitori , sono delle persone davvero speciali. Una preghiera per te. Ciao"
Antonella D. e Fabrizio


11/10/2004
"Ho avuto la fortuna di ascoltare tuo papà sabato sera, mi hanno emozionato tantissimo le sue parole, con una forza e una carica incredibili e tante cose da trasmettere, è un grande Uomo! Dopo alcuni minuti del suo intervento ho pensato che seduti a quel tavolo o tra le prime file avrebbero potuto esserci i miei genitori, abbiamo la stessa età. Continua ad aiutarlo come hai fatto fino ad oggi, contiunua con Lui, con gli altri familiari e continua anche ad aiutare noi. "
Un V.d.S.


08/10/2004
"Oggi vorrei volare in alto.......dove il cielo è blu...sarò lì con il cuore. Un bacio a chi non c'è piu'!"
Luana


08/10/2004
"...Ti sto pensando intensamente... in questa giornata un po' amara... ...volevo solo dirtelo sottovoce... Mando un abbraccio grande, a Te e a tutta la Tua famiglia..."
Barbara


20/07/2004
"Sono contenta che tu abbia fatto parte della mia vita....il tuo dolce e affetuoso ricordo vivrà con me... fino alla fine. Prego Dio che dia sempre ai tuoi cari tanta forza per andare avanti. Un abbraccio forte!! "
LUANA


07/06/2004
"Ciao Lorenzo. Il tuo papà si sta impegnando molto per gli altri, questa è davvero una cosa ammirabile; sò che tu gli saresti stato vicino dandogli sostegno e serenità, probabilmente lo fai già , vivendo costantemente nei suoi pensieri. Ti saluto. Antonella"
Antonella Donetti


06/03/2004
"Ciao noi non abbiamo avuto la fortuna di conoscerti, ma in compenso abbiamo conosciuto i tuoi genitori, due fantastiche persone, continua a dare loro la speranza e la perseveranza che hanno tuttora"
Amici


04/02/2004
"Ancora una volta siamo stati a Roma ad incontrare il Santo Padre. Tu eri con noi."
papà e mamma


26/12/2003
"E´ ancora Natale mio dolce Lorenzo, fa in modo che possa essere sereno anche per mamma, Alessandro, Beatrice e Silvia. Ti porto sempre nel mio cuore ormai colmo di tristezza."
Papà


18/12/2003
"Sicuramente avrai sentito le nostre parole di auguri. Siamo felici con te! "
mamma, papà ed Alessandro


08/10/2003
"Ciao Lorenzo, oggi sei stato grande. Quanto aiuto ci hai dato! Sarai sempre con noi."
Papà e Mamma


05/10/2003
"Beatrice oggi ha confermato la sua Fede Cristiana. Eravamo tutti vicini a lei e tu eri con noi. E´ stata una bella festa. Oggi tu c´eri. Proteggila sempre la tua Beatrice. "
Mamma e Papà


05/10/2003
"Caro Lorenzo, oggi è un giorno importante per la tua bellissima Beatrice. Sappiamo quanto vorresti essere con lei e quanto Lei, Silvia, nonna Giovanna e nonno Paolo...insomma tutti...ti vorrebbero con Loro. Siamo sicure che tu farai sentire la tua presenza come solo Voi lassù sapete fare. Ci contiamo, vogliamo che sia per loro un giorno sereno. Un bacio"
Francesca e Maria Rosa


25/09/2003
"Ciao, oggi ti sento particolarmente vicino. Mi manchi sempre di piu'. Stiamo organizzando per il secondo anniversario...che fatica!! fisica e psicologica... Beatrice e' stupenda e finalmente passa sempre piu' tempo con noi e cio' ci rende felici ed allevia in parte il dolore ed il grande vuoto che ci hai lasciato. Mamma fa tanta fatica, dalle una mano. ti voglio bene. tuo papa'"
papa'


30/07/2003
"Ciao Lorenzo, scusa se ti do del tu anche se non ho mai avuto il piacere di conoscerti personalmente, ma son sicura che questo non è un problema e che non ti offenderai... L'8 ottobre così come mio padre e molte altre persone sei scomparso inaspettatamente... Da quel maledetto giorno molte vite son cambiate.I sentimenti che credo maggiormente prevalgono in noi famiglie rimaste qui senza di voi sono dolore e rabbia per una morte assurda alla quale si poteva benissimo fare a meno... Però in questa terribile disgrazia ho avuto il piacere di incontrare una persona meravigliosa... Tuo Padre... Stai vicino a Lui soprattutto nei momenti più bui e dagli tutta la forza per combattere la nostra "lotta"... Sono sicura che tu sei fiero di lui così come io lo sono del mio... ah... se lo vedi dagli un bacio da parte mia... Ti saluto con affetto Cinzia"
Cinzia


02/07/2003
"Ciao Lorenzo, tuo padre sta facendo un lavoro splendido, aiutalo a non mollare...e tu da lassù veglia sulle persone che ancora non sono riuscite a farsene una ragione, la vita è spesso crudele ma, non tutto avviene invano. un abbraccio"
un amico


01/04/2003
"Ciao Lorenzo, sappiamo che ci avrai già pensato da solo, ma te lo chiediamo lo stesso...Stai vicino a tuo papà e alla tua mamma! Abbiamo tanto bisogno di loro, carichi ed energici più che mai! Vogliamo Loro un gran bene e preghiamo te e i tuoi 117 compagni di far superare Loro questo brutto momento nel migliore dei modi!Un abbraccio."
Francesca e Maria Rosa


28/03/2003
"Lorenzo mio adorato, ieri è andato tutto come previsto, purtroppo le cose non vanno molto bene, apettiamo gli esiti della biopsia la prossima settimana e poi si vedrà il da farsi. Sta vicino a me ed a mamma, recita una preghiera per noi con i tuoi 117 amici."
Papà


27/12/2002
"Ciao Lorenzo, ieri abbiamo pranzato tutti insieme come consuetudine per S. Stefano,la Tua adorata Beatrice si fa sempre più bella e adorabile, anche Silvia mi è apparsa molto serena, certo non si pùo vedere quello che ha nel cuore, Ti ho cercato per un attimo poi mi sono ricordato, ma certo Tu da lassù vegliavi e festaggiavi con noi . Ti abbraccio mio tesoro e Ti voglio tanto bene."
dallo zio Gabriele


24/12/2002
"Docissimo Lorenzo, questa sera saremo ancora una volta tutti insieme, e tu sarai con noi, con la tua Bearice, Sivia,Alessandro e mamma. Ti voglio bene, stacci vicino. Papà "
Papà


24/12/2002
"Ciao papi,
ti voglio far sapere che mi manchi molto.
Ti sto chiedendo un po’ troppe cose, anche molto BANALI, e ti chiedo di esaudire i miei desideri solo se ne è necessario.
Per adesso ti auguro un BUONISSIMO NATALE e un FELICISSIMO ANNO NUOVO!!!!! PS:Continua a curarci ben bene! Beatrice "
Beatrice


17/12/2002
"Ciao Lorenzo, auguri di buon compleanno. Volevo dirti che ci manchi. Se lassù ti capita di incontrare Frank, salutalo da parte mia."
Andrew


17/12/2002
"Buon Compleanno Lorenzo. Ci manchi tanto."
Mamma e Papà


16/12/2002
"Ciao Lorenzo, le tue ragazze sono meravigliose! Beatrice è dolcissima e tanto tenera, Silvia è davvero speciale...se n'è accorta anche la mia piccolina che in braccio a lei tra una canzoncina e l'altra ha mangiato tutto: evento davvero straordinario per Viola! Un abbraccio"
Leila


10/12/2002
"Carissimo Lorenzo, proteggi sempre da lassù i tuoi splendidi genitori dagli tanta forza e coraggio per affrontare la vita di tutti i giorni...che ti assicuro senza di voi è difficilissima. Io gli voglio tanto bene e gli sono molto vicina!...Se li vicino a te c'è il mio Simone salutamelo tanto. CIAO "
Marzia


12/11/2002
"Caro Lorenzo, non smettere mai di dare ai tuoi genitori la forza per continuare ad essere le persone fantastiche che sono! Voglio loro molto bene e ti giuro che, per quanto mi sarà possibile, starò loro sempre vicina. Tu stai un pochino vicino al mio papà! "
Francesca


23/10/2002
"caro Lorenzo, continua a dare a tuo padre la forza per andare avanti nello splendido lavoro che sta facendo per aiutare gli altri che, come lui, stanno soffrendo immesamente per la vostra perdita, ed io, quaggiù, cerchero' di fare quello che posso per sostenere lui e quelli che, con lui, lavorano alacremente a questo meraviglioso progetto."
giovanna d.


09/10/2002
"Sono certo che da lassù tu vivi, vegli, proteggi e sostieni i tuoi cari. "
Marco


19/09/2002
"ciao"
Papà


03/09/2002
"Gli anni scolastici trascorsi insieme ci hanno visto crescere, anche se lontani, ti penso spesso e ricordo sempre il tuo sorriso."
Antonella Donetti